Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, attesa pressione più forte sul PE rispetto al PP per ottobre

  • 28/09/2017 (11:46)
In Europa i player di PP e PE hanno espresso le loro attese di aumenti per ottobre. I player ritengono che il trend rialzista nei mercati delle poliolefine continuerà, sulla scia delle preoccupazioni per l’offerta e le attese di un risultato in rialzo per i contratti di etilene e propilene.

Dopo che i business di PP e PE di settembre sono stati chiusi con aumenti superiori all’incremento dei monomeri, rispettivamente di €30/ton per l’etilene e di €40/ton per il propilene, la domanda è rallentata verso la fine del mese. I buyer e i venditori sono rimasti quindi in attesa dei risultati dei nuovi contratti.

I contratti di etilene e propilene di ottobre sono stati chiusi nel tardo pomeriggio di mercoledì con aumenti di €30/ton in linea con le attese, trovando il supporto dai mercati del petrolio in rialzo e dai fermi impianto dei cracker. Questi aumenti dovrebbero riflettersi quindi sui mercati di PP e PE.

Tuttavia il mercato del PE risente di una maggiore pressione rispetto al PP a causa delle preoccupazioni più visibili per quanto riguarda l’offerta. Secondo i player, i ritardi con le consegne derivati dalla chiusura della linea ferroviaria nel sud della Germania hanno rafforzato il trend rialzista in atto. Un produttore del nord Europa ha ammesso che i problemi logistici stanno colpendo soprattutto le consegne di PE, poiché le allocazioni di PP arrivano per lo più dall’Arabia Saudita.

Tranne che per l’HDPE, l’offerta di LDPE e LLDPE è riportata ancora come corta. Alcuni fornitori del Medio Oriente hanno cercato di applicare nuovi aumenti su LDPE e LLDPE durante il mese, a causa dell’offerta corta.

Dall’altra parte, l’offerta di PP omo dovrebbe essere più bilanciata con la domanda. I player ritengono che gli aumenti di ottobre possano essere limitati, perché i buyer che hanno già coperto le loro necessità potrebbero fare resistenza agli aumenti più forti.

Un compoundatore in Italia ha affermato "La domanda di prodotti finiti è buona ma preferiamo acquistare più che altro materiale fuori norma. L’offerta di PP è bilanciata alla domanda. Tuttavia abbiamo ricevuto molte offerte e questo ci fa pensare che le scorte dei venditori siano alte e che la pressione rialzista possa raffreddarsi". Un altro buyer di PP ha commentato di avere avuto l’impressione che le scorte dei produttori siano alte, aggiungendo "Saremo coperti per i primi dieci giorni di ottobre".

I buyer non hanno fatto grandi scorte di materiale nonostante le attese di aumenti, perché ritengono che i prezzi non registreranno grandi cambiamenti a ottobre.

Prova Gratuita