Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, attese rialziste per gennaio nei mercati di PP e PE

  • 13/12/2016 (12:04)
In Europa, i player di PP e PE hanno iniziato ad esprimere attese rialziste per gennaio, considerati i costi più alti del petrolio e dei feedstock nella regione, che fanno pensare ad un aumento dei contratti dei monomeri per il prossimo mese.

A seguito dell’accordo raggiunto tra i membri dell’OPEC e non-OPEC per tagliare la produzione di petrolio, i future del petrolio Brent hanno chiuso quasi sulla soglia di $55/barile, a circa $54.33/barile il 9 dicembre. Inoltre, i costi spot del propilene su base FD NWE si sono ripresi la scorsa settimana, in linea con il rialzo dei mercati del petrolio, secondo i livelli medi riportati dal Price Wizard di ChemOrbis. Sebbene i prezzi del petrolio più alti non siano ancora stati riflessi sui costi dell’etilene, i player del PE credono che l’aumento del greggio avrà un impatto anche sul mercato dell’etilene.

Alcuni venditori europei hanno riportato di aver cercato di mantenere i prezzi stabili o di aver contenuto le diminuzioni concedendo piccoli sconti, per cercare di recuperare i margini, sebbene alcuni buyer siano riusciti ad ottenere l’intero calo del monomero in certi casi.

Un distributore ha riportato che sta offrendo con diminuzioni di €20/ton per dicembre, poiché offriva sui massimi del range complessivo del mercato. Il distributore ha aggiunto che la domanda è recentemente migliorata, in quanto diversi trasformatori hanno iniziato ad assicurarsi materiale dopo che sono emerse voci per aumenti a gennaio.

Una fonte di un produttore del nord Europa ha riportato che la domanda sembra essere leggermente migliorata rispetto al mese scorso, probabilmente a causa delle attese rialziste per gennaio.

Un trader che opera nei Paesi Bassi ha affermato di aver chiuso delle trattative da stabili a in leggero calo su novembre e che alcuni buyer hanno già ordinato materiale con consegna a gennaio. Il trader ha aggiunto “Abbiamo chiesto più materiale dagli USA, ma la disponibilità non era ampia”.

Un trasformatore in Italia ha riportato di aver sentito di possibili aumenti per gennaio e che si aspetta di vedere incrementi di €30-50/ton il prossimo mese, aggiungendo di aver ordinato dei carichi con consegna a gennaio.

Un agente che offre per conto di un altro produttore del nord Europa ha affermato “Il nostro fornitore ha una disponibilità ridotta a causa della forza maggiore al suo impianto in Francia. Per questa ragione, stiamo offrendo a rollover. Siamo certi che i prezzi saliranno a gennaio”. Il produttore aveva dichiarato forza maggiore dal suo impianto a Lillebonne a metà luglio e non dovrebbe revocarla fino a fine dicembre.
Prova Gratuita