Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, attese rialziste per gennaio nel mercato del PVC

  • 20/12/2016 (12:11)
In Europa, i player nel mercato del PVC hanno attese rialziste per il sentimento di gennaio, supportate dall’incremento dei costi di petrolio e nafta. Il 19 dicembre, i future del petrolio ICE Brent di febbraio hanno superato la soglia di $55/ton salendo di $1.19/barile, per chiudere a $55.21/barile, mentre i costi della nafta nella regione hanno toccato i livelli più alti da fine luglio 2015, secondo i prezzi medi settimanali sul Price Wizard di ChemOrbis.



Fonte: Price Wizard di ChemOrbis

Inoltre, i costi spot dell’etilene nella regione si sono ripresi recentemente, nonostante la crescita dell’offerta grazie al riavvio di diversi cracker. Sebbene il mercato spot abbia seguito un trend ribassista da fine ottobre, a seguito dei recenti aumenti, i prezzi attuali indicano livelli più alti rispetto ai prezzi di inizio mese.



Una fonte di un produttore del nord Europa che ha chiuso le compravendite di dicembre con diminuzioni di €10-15/ton su novembre ha commentato “I prezzi saliranno a gennaio, anche se nella prima settimana del mese l’attività sarà debole. Gennaio sarà un mese normale in termini di giorni lavorativi, e ci aspettiamo che il contratto dell’etilene venga chiuso in rialzo di €30/ton su dicembre”.

Un trasformatore in Italia ha riportato che la domanda è migliorata recentemente, in quanto i buyer di prodotti finiti hanno acquistato dei carichi, in linea con le attese per un cambiamento del trend il prossimo mese. Il trasformatore crede che i prezzi del PVC saliranno di circa €10-20/ton a gennaio.

Un altro trasformatore in Germania ha commentato che l’outlook per gennaio indica un trend rialzista, mentre spera di ottenere rollover o piccoli aumenti dal suo fornitore.

Un agente in Svizzera ha affermato “Abbiamo chiuso le compravendite per materiale dal nord e dall’est Europa con diminuzioni di €10-15/ton sul mese. La domanda è debole questo mese, a causa delle festività. L’outlook per gennaio è rialzista in quanto i costi di petrolio e nafta stanno salendo”.

Alcuni player si aspettano di vedere un trend da stabile a in leggero aumento a gennaio, citando la domanda debole e i costi spot dell’etilene che restano in calo.

La scorsa settimana, un trasformatore di Italia ha affermato “Abbiamo chiuso i nostri acquisti per dicembre con una diminuzione di €20/ton dal nostro fornitore regolare dell’est Europa. Ci aspettiamo prezzi da stabili a in rialzo di €5-10/ton a gennaio, in quanto i costi del petrolio sono saliti, mentre i costi spot dell’etilene restano deboli”.
Prova Gratuita