Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, aumenti PE inferiori al PP per offerta regolare

  • 12/02/2018 (12:15)
In Europa i produttori di poliolefine si sono avvicinati al mercato con aumenti superiori all’incremento dei rispettivi monomeri, di €20/ton per l’etilene e di €28/ton per il propilene. Secondo diversi player, i venditori di PP potrebbero ottenere aumenti superiori, mentre la situazione è diversa per i fornitori di PE, a causa della mancanza di preoccupazioni sull’offerta.

Un produttore di PP del nord Europa sta cercando aumenti fino a €80/ton, indicando la domanda buona e l’offerta limitata di alcuni gradi.

Total ha di recente dichiarato forza maggiore sulla produzione di PP da Feluy e Gonfreville, mentre Ducor ha dichiarato forza maggiore sul PP dagli impianti di Botlek. Questi provvedimenti hanno creato preoccupazione per l’offerta, sostenendo i fornitori nella loro richiesta di ottenere aumenti più forti. Un distributore ha ricevuto offerte di €50/ton, affermando che le loro allocazioni sono ridotte a causa della dichiarazione di forza maggiore.

Tuttavia i buyer non sono disposti a pagare aumenti superiori all’incremento del propilene, affermando che i recenti fermi devono ancora causare interruzioni all’offerta. Un trader ha affermato "I buyer non stanno facendo fatica a trovare il materiale perché il mercato è ancora calmo. Questo potrebbe essere dovuto all’attività di pre-buying dei mesi precedenti".

Nel mercato del PE i fornitori hanno intenzione di ottenere aumenti di €20-50/ton, mentre hanno ammesso che la domanda determinerà l’entità degli aumenti che passeranno sulle trattative. La mancanza di particolari preoccupazioni per l’offerta nel mercato del PE ostacola la volontà dei venditori di recuperare i margini, nonostante le allocazioni limitate di PE nel mercato dell’import. Un rivenditore ha confermato "Molti venditori hanno deciso di riesportare il materiale nei mercati asiatici per offrire netback migliori".

I player concordano sul fatto che la resistenza da parte dei buyer di PE sia più forte rispetto a quella vista nel mercato del PP, poiché la maggior parte dei buyer di PE si aspetta che i venditori facciano un passo indietro sulle richieste di aumento iniziali. Un distributore di un produttore del nord Europa in Germania, che ha offerto le allocazioni di febbraio con aumenti di €20/ton, concorda sul fatto che non siano giustificati aumenti più forti a causa della mancanza di supporto dal lato dell’offerta.

I dati del Price Wizard di ChemOrbis confermano che il mercato del PE resta indietro rispetto al PP per quanto riguarda gli aumenti. I prezzi di PP omo iniezione in Italia e nord Europa sono ai livelli più alti da maggio 2017 sulla base dei prezzi medi settimanali, mentre i prezzi di PE sono ancora lontani dal raggiungere i massimi degli ultimi mesi.
Prova Gratuita