Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, buyer PE accettano aumenti superiori a etilene

  • 13/02/2017 (17:16)
In Europa i venditori di PE sono riusciti a far passare aumenti superiori all’incremento del contratto dell’etilene sulle trattative chiuse di febbraio a causa dell’offerta in calo e del supporto dei feedstock in rialzo.

Un produttore del nord Europa ha annunciato le offerte ufficiali per il mercato a contratto con aumenti di €60-70/ton per HDPE e LDPE, mentre ha applicato aumenti di €80/ton sull’LLDPE per l’offerta corta, entrambi gli aumenti superano l’incremento del contratto dell’etilene. Una fonte del produttore ha aggiunto "Ci aspettiamo che l’outlook resti in rialzo fino ad aprile".

Un aumento della domanda è stato comunque riportato, a causa delle attese rialziste per il medio termine, sulla scia di diversi fermi per manutenzione e dell’avvicinarsi dell’alta stagione.

Un distributore ha riportato "Ci aspettiamo un calo dell’offerta nelle prossime settimane e il trend rialzista non dovrebbe perdere forza fino ad aprile. Inoltre, l’avvicinarsi dell’alta stagione per molte applicazioni di PE dovrebbe supportare i venditori nel cercare aumenti".

Alcuni trasformatori di PE hanno iniziato ad acquistare i loro volumi a causa del costante trend rialzista, soprattutto a causa delle interruzioni riportate sul mercato. Un buyer ha affermato "Abbiamo acquistato volumi extra di LLDPE dal Medio Oriente con aumenti di €50/ton, a causa del trend rialzista e delle voci di un’offerta in capo nelle prossime settimane".

Secondo molti distributori nella regione, l’offerta di PE è corta in particolare per LDPE e LLDPE a causa delle interruzioni alla produzione. I produttori del Medio Oriente stanno spostando i volumi di esportazione verso il mercato asiatico per ottenere netback migliori, contribuendo all’incremento dei prezzi su determinati gradi.
Prova Gratuita