Skip to content

Opzioni Filtro
Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
 

Europa, imminenti fermi impianto nei mercati delle poliolefine

  • 09/02/2016 (10:48)
In Europa, i mercati delle poliolefine hanno registrato nuove diminuzioni a febbraio, a causa della pressione ribassista esercitata dai costi dei feedstock in calo. Non è stato finora riportato nessun problema per quanto riguarda la disponibilità. Ciò nonostante, a partire da febbraio alcuni impianti di PP e di PE nella regione verranno fermati per una manutenzione programmata, e questo ha portato diversi player a considerare la possibilità di una riduzione dell’offerta durante il mese prossimo.

La forza maggiore dichiarata da Versalis sulla produzione di LDPE dall’impianto di Ragusa (Italia) il 7 gennaio, a seguito di un incendio, resta in vigore. L’impianto di Ragusa ha una capacità produttiva totale di 165,000 ton/anno, di cui 150,000 ton/anno di LDPE e 15,000 ton/anno di EVA.

Un produttore del nord Europa ha concesso diminuzioni di €60-70/ton sulle offerte per i GA del PE di febbraio, ma le sue riduzioni sono state più ampie nel mercato spot. Una fonte del produttore ha commentato “Non ci aspettiamo un cambiamento del trend per questo mese. Tuttavia, abbiamo già esaurito le allocazioni di HDPE iniezione, e la nostra disponibilità sta diminuendo. Crediamo quindi che il trend potrebbe essere rialzista nel periodo marzo-aprile, considerati i fermi impianto per manutenzione in Europa”.

Il complesso di Litvinov di Unipetrol dovrebbe essere fermato a metà marzo per una manutenzione di 39 giorni. Il cracker del il sito è inattivo da agosto 2015, a seguito di un’esplosione; la società ha una capacità produttiva di 320,000 ton/anno di HDPE e di 290,000 ton/anno di PP presso lo stesso complesso.

A marzo, anche LyondellBasell dovrebbe fermare le unità di LDPE e PP a Berre (Francia) per manutenzione, contemporaneamente al cracker. L’unità di PP ha una capacità produttiva di oltre 300,000 ton/anno, mentre l’unità di LDPE è in grado di produrre 320,000 ton/anno. Fonti di mercato hanno in precedenza riportato che la società dovrebbe fermare anche l’impianto di LDPE a Aubette entro la fine di marzo per una manutenzione di 45 giorni.

Il produttore olandese Ducor Petrochemicals fermerà l’impianto di PP di Rozenburg (Paesi Bassi) per manutenzione nella prima metà di questo mese. Una delle tre linee di PP presso l’impianto da 180,000 ton/anno dovrebbe rimanere inattiva per meno di una settimana.

Ineos fermerà gli impianti di poliolefine in Belgio per una manutenzione programmata nel periodo aprile-maggio. La società gestisce un impianto di PP da 90,000 ton/anno e uno di HDPE da 440,000 ton/anno a Lillo, oltre a un impianto di PP da 300,000 ton/anno a Geel.
Prova Gratuita