Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa: mercati PP, PE verso un trend ribassista?

  • 19/10/2017 (11:00)
In Europa i player del mercato delle poliolefine hanno iniziato a esprimere le prime attese per novembre da stabili a in diminuzione, a causa del rallentamento della domanda in vista della fine dell’anno e della mancanza di preoccupazioni per l’offerta. Dopo due mesi di aumenti, il sentimento sembra essersi indebolito nei mercati di PP e PE, anche se non c’è ancora una pressione ribassista visibile da parte dei mercati delle materie prime.

L’offerta sufficiente e la domanda di prodotti finiti non promettente stanno portando a un atteggiamento di cautela tra i buyer, mentre le attese ribassiste si aggiungono alla loro riluttanza. Un buyer di PP in Italia ha commentato "Non siamo interessati ad acquistare nuovi volumi perché il nostro business di prodotti finiti sta rallentando. Abbiamo acquistato solo pochi volumi dal nostro fornitore regolare del nord Europa perché ci aspettiamo un trend ribassista nel mercato del PP per gli ultimi due mesi dell’anno".

Confermando la mancanza di domanda, un distributore ha ammesso "Abbiamo venduto il 20-25% in meno dei nostri volumi regolari questo mese perché i buyer sono inattivi". Un altro distributore in Belgio ha osservato "Le nostre scorte non sono elevate ed evitiamo di ordinare grosse quote, vista la domanda debole. Abbiamo sentito che molti trader stanno destoccando. Ci aspettiamo per lo più un rollover sui prezzi di PP il mese prossimo. Il mercato è piuttosto bilanciato tra offerta sufficiente e domanda modesta".

Anche un distributore in Italia ritiene che i costi di petrolio e materie prime possano aiutare a mantenere i prezzi di PE a livelli stabili il mese prossimo, tenendo conto anche delle condizioni di mercato bilanciate.

Tuttavia altri ritengono che il mercato possa non essere in grado di rimanere stabile il mese prossimo. Un venditore in Francia ha affermato "I buyer sono ben coperti e sembra che alcuni di loro abbiano deciso di evitare gli acquisti questo mese, perché facciamo fatica a chiudere le trattative. Le attese per novembre sono ribassiste".

A differenza del mercato del PP, il mercato del PE ha visto una ulteriore pressione ribassista da parte delle offerte di importazione competitive. Un buyer ha riportato "Abbiamo ricevuto delle offerte di importazione dai trader a prezzi competitivi, ma preferiamo aspettare e pensiamo che il mercato locale vedrà dei prezzi in ribasso a novembre".

In Germania un venditore ha riportato di aver concesso prezzi speciali per l’HDPE a causa della domanda debole e dell’offerta buona. Ha poi aggiunto "L’offerta di HDPE è ancora buona mentre la domanda è più debole e questo potrebbe vedere delle diminuzioni a novembre. Ci aspettiamo un rollover o diminuzioni di €10/ton sul contratto dell’etilene di novembre".

Per quanto riguarda il contratto del monomero di novembre, ci sono attese divergenti. In molti si aspettano un risultato da stabile a in calo di €10/ton, alla luce dell’incremento dell’offerta in linea con la fine della stagione delle manutenzioni dei cracker. Tuttavia alcuni player si aspettano leggeri aumenti sul prossimo contratto, a causa dei prezzi in rialzo della nafta e del leggero recupero nei mercati spot di etilene e propilene.
Prova Gratuita