Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, mercati PS, ABS si preparano a un altro mese di aumenti

  • 19/12/2017 (12:35)
In Europa gli aumenti dovuti ai costi si sono riflessi sulle trattative di PS e ABS questo mese, anche se la domanda non è stata forte a causa delle attese rialziste per dicembre e gennaio che hanno spinto alcuni buyer a fare pre-buying a novembre.

I player si aspettano che il trend rialzista continui a gennaio e nel primo trimestre del 2018 viste le attese di un’offerta limitata di stirene durante i fermi impianto per manutenzione nei primi tre mesi dell’anno.

Alcuni buyer europei hanno acquistato solo su necessità a dicembre perché hanno fatto delle buone scorte a novembre per evitare gli aumenti attesi, causando così dei ritardi nelle consegne. Un distributore in Francia ha osservato "Il nostro fornitore ha posticipato le consegne da otto giorni a due settimane perché molti buyer hanno fatto del pre-buying a novembre. Intanto alcuni buyer continuano a fare pre-buying a dicembre perché si aspettano aumenti tra i €50/ton e i €100/ton sui prezzi del PS di gennaio".

I venditori non erano disposti a negoziare i loro prezzi visto l’outlook rialzista di gennaio e hanno preferito mantenere le scorte. Un buyer di PS ha confermato che la sua controfferta per pagare un aumento di €80/ton sui GA di dicembre è stata rifiutata dal suo fornitore, che cerca aumenti di €90-95/ton.

Una fonte di un produttore europeo ha affermato "Stiamo posticipando i nuovi ordini a gennaio perché abbiamo esaurito il materiale per dicembre. L’outlook per il primo trimestre è rialzista, come già successo per il primo trimestre del 2017. L’aumento del numero degli ordinativi che abbiamo ricevuto dai trader ci fa pensare che la domanda sia buona e che la disponibilità di ABS sia diminuita. La domanda da Turchia, nord Europa e Italia è migliorata in vista dell’outlook rialzista per il primo trimestre 2018".

I player hanno evidenziato anche il fatto che i mercati europei di PS e ABS non riusciranno a trovare sollievo dal mercato dell’import perché gli aumenti su PS e ABS da parte dei fornitori asiatici, causati dai costi in rialzo, gli hanno fatto perdere competitività nei mercati dell’export. I produttori europei preferiscono piuttosto spostare dei carichi di ABS in Asia, dove i prezzi di importazione in Cina hanno raggiunto i livelli più alti da metà febbraio, come indicano i dati del Price Index di ChemOrbis. Questo perché la domanda è in crescita e la disponibilità dei produttori regionali è limitata per i preparativi del Capodanno cinese.

Confermando i forti aumenti nel mercato dell’import, un compoundatore in Germania ha riportato di aver ricevuto offerte di PS e ABS dalla Corea del Sud con aumenti di $60-100/ton a causa dei costi in crescita in Asia. Un trader in Italia ha sentito voci di forti aumenti di €100-150/ton per le offerte di ABS di gennaio.

Alcuni player tuttavia ritengono che i fermi impianto dello stirene non possano supportare gli aumenti a tre cifre a gennaio, aspettandosi aumenti più modesti. I player hanno evidenziato la bassa stagione per alcune applicazioni e le diffuse attività di pre-buying da parte dei buyer. Un produttore di packaging per alimenti ha osservato "Abbiamo acquistato tre nuove linee di PET per evitare la volatilità di PS. Ci aspettiamo che i prezzi di gennaio restino stabili, mentre si potrebbero vedere nuovi aumenti a febbraio".
Prova Gratuita