Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, mercato PVC in calo dopo due mesi di aumenti

  • 07/11/2017 (12:07)
In Europa le prime offerte di novembre sono emerse a livelli stabili rispetto a ottobre, dopo il risultato invariato del contratto dell’etilene. Alcuni venditori preferiscono restare fermi sulle proprie offerte cercando un rollover, nonostante il sentimento debole nei mercati globali del PVC, sostenendo che la domanda sia ancora regolare.

Tuttavia i buyer avevano già espresso attese di ribasso considerando la domanda debole e l’avvicinarsi della fine dell’anno. Un compoundatore ha osservato "Ci aspettiamo che i fornitori concedano sconti di €10-20/ton dopo che l’etilene è stato chiuso a rollover. Inoltre non ci sono preoccupazioni per quanto riguarda l’offerta". La festività del 1° novembre ha inoltre tenuto i player lontani dal mercato per qualche giorno.

Anche la pressione da parte dell’import sta aumentando. Se le importazioni competitive continueranno a essere presenti sul mercato, i fornitori dovranno concedere diminuzioni maggiori, considerando l’offerta buona e la domanda debole.

La scorsa settimana il k67 dagli USA è stato venduto a un livello inferiore di €85/ton rispetto al minimo del range del PVC locale in Italia, con consegna e pagamento previsti per gennaio.

In Svizzera, un trasformatore di tubi che ha intenzione di pagare diminuzioni di €10-15/ton ha affermato "La domanda non è bilanciata con l’offerta. Le importazioni in crescita si aggiungono a un mercato locale già ben fornito".

Questa settimana un agente di un fornitore dell’est Europa ha iniziato a offrire con leggeri ribassi di €10/ton. Ha poi affermato "Stiamo offrendo il materiale dal nord Europa a rollover, mentre stiamo concedendo degli sconti sul materiale dell’est Europa. I fornitori europei stanno affrontando il problema della domanda debole nei principali mercati di esportazione, perché i prezzi sono diminuiti anche in Turchia. Questo potrebbe portare a un aumento delle scorte da parte dei fornitori europei".

Questo cambiamento del sentimento del mercato arriva dopo due mesi di aumenti in Europa, settembre e ottobre.
Prova Gratuita