Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, nuove offerte competitive per PE di importazione

  • 30/05/2016 (11:25)
In Europa, hanno continuato ad essere riportate offerte competitive per il PE di importazione nei mercati regionali questa settimana. Il trend rialzista in Europa ha portato i fornitori di PE non europei ad esportare materiale nella regione, poiché hanno difficoltà a vendere in altri mercati globali come Cina, Sudest Asiatico e Turchia, a causa dell’outlook ribassista in queste aree.

E’ stato riportato che i prezzi spot del PE per le origini locali sono leggermente diminuiti nell’ultima settimana, dopo la comparsa di offerte competitive non europee, tra cui quelle dell’Iran, del Medio Oriente, dell’Asia e degli USA. Tuttavia, secondo i player regionali, l’outlook per il PE dell’Europa a giugno potrebbe essere stabile, a causa del rialzo dei costi del petrolio e delle dichiarazioni di forza maggiore di Total e INEOS.

Fonti di mercato hanno riportato che Total ha esteso la dichiarazione di forza maggiore alle consegne da tutti i suoi siti di polimeri in Francia a causa degli scioperi presso le raffinerie del paese. La società è in grado di produrre 250,000 ton/anno di HDPE e 160,000 ton/anno di LDPE a Gonfreville. INEOS ha inoltre dichiarato forza maggiore sulla produzione di HDPE dal sito petrolchimico di Lavera, Francia, per lo stesso motivo. L’impianto di INEOS a Lavera ha una capacità produttiva di 300,000 ton/anno.

Intanto, il contratto dell’etilene di giugno è stato chiuso in aumento di €25/ton su maggio, un altro fattore che potrebbe esercitare una pressione rialzista sul mercato il prossimo mese.

In Italia, un distributore che ha chiuso delle trattative per l’HDPE film dal Medio Oriente ha riportato di aver venduto per la maggior parte origini non europee in questi giorni, in quanto i prezzi del loro fornitore del nord Europa sono rimasti piuttosto alti. Il distributore ha commentato “I mercati del PE dell’Europa sono stati supportati dal rialzo dei costi del petrolio. Crediamo quindi che non verrà registrato nessun grande cambiamento nel mercato a giugno”. Un altro distributore ha osservato “L’offerta è al momento sufficiente, tuttavia, gli scioperi presso le raffinerie della Francia stanno colpendo la produzione di PE del nostro fornitore”.

Un distributore in Svizzera ha affermato “La disponibilità di PE potrebbe diminuire a giugno, in quanto gli scioperi in Francia stanno portando a ritardi nelle consegne. Potremmo vedere un maggior numero di carichi di importazione in arrivo in Europa il prossimo mese”. Un buyer in Svizzera ha riportato di aver ricevuto un’offerta per l’LLDPE film nazionalizzato dall’Arabia Saudita con diminuzioni di €10/ton sul mese, affermando “Stiamo negoziando con il venditore per ottenere sconti aggiuntivi”.
Prova Gratuita