Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, nuovi aumenti in vista per il PP, in discussione entità degli aumenti

  • 21/12/2017 (12:18)
In Europa i player si preparano a lasciare il mercato per le festività natalizie fino al 2 gennaio, dopo aver chiuso le trattative di dicembre in rialzo di €20-30/ton. I venditori europei di PP stanno ora discutendo dei forti tentativi di aumento per il periodo post-festivo, a causa delle attese di una chiusura in forte rialzo del contratto del propilene e delle preoccupazioni per l’offerta derivate da alcune interruzioni alla produzione e da problemi di trasporto.

Il contratto del propilene di gennaio potrebbe chiudere in rialzo a causa della disponibilità in calo per le interruzioni alla produzione di alcuni cracker nella regione, come il cracker di Unipetrol a Litvinov, Repubblica Ceca, l’unità di olefine di Shell a Wesseling, Germania e il cracker di Dow a Terneuzen, Paesi Bassi.

Mentre le attese indicano aumenti tra i €30/ton e i €60/ton per il contratto del propilene, i venditori di PP hanno già iniziato a esprimere l’intenzione di cercare aumenti più forti, nel tentativo di recuperare i margini.

Un venditore ha ammesso "Ci aspettiamo aumenti di €30-40/ton per il contratto del propilene di gennaio e se questo si dovesse realizzare, potremmo cercare aumenti più forti sul PP per recuperare i nostri margini".

Un distributore in Italia ha sentito di tentativi di aumento fino a €100/ton sui prezzi di PP per gennaio. Un buyer in Svizzera ha affermato "Abbiamo già fatto degli ordini per gennaio, tuttavia i nostri fornitori evitano di annunciare già le offerte e parlano solo di tentativi di aumento. Abbiamo sentito inoltre che c’è una mancanza di tir e problemi di trasporto nella regione".

Con i fermi impianto di alcuni cracker, la disponibilità dei derivati potrebbe diminuire a causa di un fermo impianto per manutenzione, che contribuirà a sostenere i venditori nelle loro richieste di aumento.

LyondellBasell ha intenzione di condurre una manutenzione di quattro settimane nell’unità di PP in Inghilterra. Il produttore ha avuto interruzioni alla produzione all’impianto di Aubette, Francia, anche se non sono emersi ulteriori dettagli al momento della pubblicazione.

Un player ha osservato "Stiamo facendo scorte in vista del fermo impianto sul PP nel Regno Unito perché questo impianto è il principale fornitore per il mercato tedesco. Per questo ci aspettiamo un’offerta più corta a gennaio".

Le attese per una domanda migliore a gennaio supportano anche le richieste di aumento dei venditori. Alcuni venditori hanno affermato che la domanda è stata più forte a causa delle voci di forti aumenti, mentre altri hanno visto una domanda regolare, viste le preoccupazioni sulla gestione delle scorte a fine anno. I buyer che hanno saltato gli acquisti questo mese dovrebbero rifornire le scorte il mese prossimo. Un distributore ha affermato "Le scorte dei buyer sono basse, e questo potrebbe generare più domanda a gennaio".

Una fonte di un produttore del nord Europa ha riportato "I buyer più grandi non si sono impegnati in grossi acquisti perché i nostri clienti hanno acquistato materiale sfuso. Hanno acquistato solo per ottenere gli sconti di fine anno".
Prova Gratuita