Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, offerte dei produttori di PS per gennaio sfidano stirene in calo

  • 10/01/2019 (11:23)
I fornitori europei di PS si sono avvicinati ai mercati locali con rollover o leggeri aumenti, nonostante l’inatteso calo registrato dalla chiusura dello stirene di gennaio. adottando una politica di prezzo simile, uno dei fornitori ha aumentato le offerte di PS di esportazione per il vicino mercato della Turchia.

Due dei maggiori produttori aumentano prezzi PS dopo due mesi di forti ribassi

Secondo le dichiarazioni pubblicati sui siti delle società, Ineos e Trinseo hanno annunciato le offerte di PS di gennaio con aumenti rispettivamente di €10/ton ($11/ton con il recente cambio) e di €15/ton ($17/ton) a partire dal 1° gennaio.

I produttori hanno applicato aumenti per la prima volta dopo le diminuzioni a due-tre cifre degli ultimi mesi.

PS europeo quasi ai minimi degli ultimi quattro anni a dicembre

Dopo aver seguito un trend ribassista negli ultimi tre mesi, la media settimanale dei prezzi spot di PS in Italia e Nord Europa ha raggiunto i livelli più bassi visti da febbraio 2015, secondo i dati del Price Index di ChemOrbis.



Offerta limitata potrebbe aiutare I fornitori a limitare i ribassi

Secondo i player, i venditori hanno intenzione di mettere fine al trend ribassista dopo tre mesi di forti diminuzioni, con il supporto della disponibilità limitata e le attese di una domanda migliore.

Alcuni fornitori di PS in Europa hanno chiuso gli ordinativi prima del solito a dicembre, portando a una interruzione per i trasformatori che avevano intenzione di ristoccare in vista degli attesi aumenti per gennaio.

Questo, assieme alle interruzioni alle consegne nella regione, ha lasciato i buyer con scorte basse. Un player ha affermato che i minimi più recenti stanno scomparendo a causa delle allocazioni limitate.

Una fonte di un produttore ha confermato “I nostri ordinativi per gennaio sono buoni perché i buyer non sono riusciti a ristoccare a dicembre a causa dei problemi di trasporto”.

Dureranno gli aumenti iniziali dei venditori a gennaio?

Resta da vedere se i tentativi iniziali di alcuni fornitori saranno attuabili o meno, secondo alcuni player. Alcuni distributori hanno riportato di avere fiducia nella possibilità di pagare rollover alla fine delle negoziazioni, indicando le necessità limitate dei clienti.

Un rollover potrebbe essere il risultato più plausibile a gennaio, considerate le pressioni opposte dall’offerta limitata e dalla domanda debole, secondo quanto osservato da un produttore di packaging.

In che misura il divieto sulla plastica monouso colpirà il business dell’usa e getta?

I player stanno valutando il possibile impatto dell’imminente divieto delle plastiche monouso che suggerisce una riduzione dei consumi sul lungo termine.

Sulla base di un accordo provvisorio della UE, stoviglie, piatti, cannucce e cotton fioc fatti in plastica saranno vietati a partire dal 2021. I prodotti realizzati con plastica oxo-degradabile, così come i contenitori per alimenti o bibite e le tazze realizzate in EPS saranno vietati.
Prova Gratuita