Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, player PE si preparano ad altro giro di aumenti per luglio

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 23/06/2020 (13:56)
In Europa, le trattative del PE di giugno sono state chiuse con aumenti di €40-60/ton a seconda del grado, mentre i player hanno notato che l’interesse all’acquisto ha iniziato a rallentare dopo la ripresa vista a inizio mese.

Intanto, la domanda per le applicazioni di imballaggio medicale e alimentare sono rallentate dopo la fine delle restrizioni del lockdown. Un buyer ha affermato, “Qualche segmento ha iniziato a tornare alla normalità in seguito al picco registrato all’inizio della pandemia e il lockdown. Questo insieme al pre-buying di maggio ha rallentato l’attività commerciale per giugno”.

Il Price Wizard di ChemOrbis mostra che i prezzi spot della nafta hanno seguito il trend rialzista del petrolio e sono saliti di $60/ton da inizio giugno. I prezzi spot dell’etilene hanno toccato i massimi di tre mesi e registrato aumenti di €90/ton da fine maggio, secondo i dati. Le interruzioni di produzione, gli aumenti delle materie prime e la buona domanda dei derivati sono stati i fattori principali a spingere i prezzi dell’etilene in rialzo.

I margini dei venditori di PE sono ristretti per via dei costi in rialzo, mentre dovrebbero tentare un altro giro di aumenti a luglio. Nonostante resti da vedere in che modo saranno in grado di preservare i loro margini tra l’incertezza della domanda, le voci rialziste di luglio hanno spinto qualche buyer ad acquistare.

Un produttore di imballaggi ha detto, “Ci sono voci rialziste per luglio. Abbiamo acquistato qualche carico extra giusto per precauzione”.

Qualche trasformatore pensa anche altri aumenti non siano attuabili, citando l’avvicinarsi della stagione estiva, la quale impatterà sui livelli di consumo. “Non abbiamo intenzione di fare scorte in vista delle ferie estive”, ha detto un buyer.

Inoltre, sia i venditori che i buyer sono dell’idea che la domanda determinerà la direzione del mercato di luglio.

Un player ha riportato, “E’ molto difficile fare previsioni per via della diffusa incertezza causata dalla pandemia. Dobbiamo vedere il contratto del monomero prima. Se il monomero siglerà con forti rialzi, sarà impossibile non rifletterli sui polimeri. Tuttavia, la domanda determinerà l’entità degli aumenti che passeranno sulle trattative. In più, alcuni gradi sono più corti di altri per lo più legati alla disponibilità del monomero”.
Prova Gratuita
Login