Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, ritardi dell’import supportano fornitori di PP a luglio

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 19/07/2021 (11:10)
Nel Nord Europa e in Italia, i mercati di PP hanno seguito un trend da stabile a in lieve rialzo a luglio. I fornitori europei sono riusciti a smorzare l’impatto delle offerte aggressive delle origini del centro Europa ed extraeuropee, supportati dal ritardo delle importazioni.

Ritardi delle consegne restano un problema

I ritardi nelle consegne del materiale di importazione dovuti alla logistica e l’offerta corta nella regione hanno dato ai fornitori europei un incentivo per mantenere o aumentare i prezzi del materiale in pronta consegna. I buyer sono tornati al mercato locale per acquistare vista l’incertezza sui tempi di consegna. I ritardi nelle spedizioni hanno quindi in parte supportato il mercato a luglio.

I carichi di importazione sono in ritardo a causa dei problemi di spedizione a livello globale. Oltre ai tassi di nolo elevati, anche la mancanza di navi e container e gli ingorghi nei porti hanno creato ritardi nelle spedizioni.

Prezzi spot PPBC e PPH seguono trend diversi

I prezzi di luglio hanno seguito politiche diverse a seconda della disponibilità e del livello di partenza delle negoziazioni.

Molti fornitori europei hanno rivisto le richieste iniziali di aumento in calo, concedendo dei rollover sul PP omo mentre i gradi speciali sono stati venduti sopra ai livelli di giugno per l’offerta corta. I gradi di PPBC hanno visto aumenti fino a €50/ton a causa dei problemi di produzione non risolti nella regione.

Le origini extraeuropee di PP omo, tuttavia, sono state vendute con cali di circa €60-70/ton. Le trattative di PP omo di luglio dalle origini principali sono state chiuse da stabili a in calo per l’offerta buona.

Un trader ha affermato che le trattative di PPBC indicano aumenti perché i buyer fanno fatica a coprire le loro necessità mentre il PPH è rimasto per lo più stabile per le offerte competitive da altre origini.

Origini di centro Europa, Medio Oriente competitive

In Italia, i prezzi spot si attestano a €1830-1970/ton per PPH iniez. e a €1900-2020/ton per PPBC iniez. FD, 60 gg. Nel Nord Europa, i prezzi sono quotati a €2000-2100/ton per PPH iniez. e a €2050-2150/ton per PPBC iniez., con gli stessi termini.

Le origini non europee sono rimaste competitive rispetto ai prezzi europei. Il PP omo iniez. dal Sudafrica è stato offerto a €1450-1500/ton FD Italia, 60 gg. In Germania, il PPH iniez. egiziano è stato venduto a €1550/ton FD, 60 gg. Il PPH iniez. dall’Ungheria è stato offerto a €1880-1890/ton, con gli stessi termini.

Nel mercato dell’import, il PPBC iniez. dagli Emirati è stato venduto a €1670-1680/ton DDP Italia, 60 gg con consegna a metà settembre. Intanto, il PPBC dalla Corea del Sud è stato offerto a €1730/ton DDP, con consegna a settembre.

Agosto suggerisce trend da stabile a in calo

Secondo molti player, i prezzi di agosto potrebbero restare stabili a causa del rallentamento della domanda durante le ferie estive da una parte e della disponibilità corta di alcuni gradi di PP dall’altra. L’incertezza circa l’arrivo delle importazioni lascia l’outlook incerto, come ha osservato un player.

Tuttavia, sono state espresse attese ribassiste soprattutto nel nord Europa, dove i prezzi sono rimasti alti per una pressione più lieve dalle origini extraeuropee. I buyer ritengono che l’offerta nei mercati locali e dell’import miglioreranno il mese prossimo. I player inizieranno inoltre a lasciare il mercato a partire dalla prossima settimana per l’inizio delle vacanze estive, mentre la reticenza da parte dei buyer manterrà i prezzi spot sotto pressione.

Prova Gratuita
Login