Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, venditori PP puntano ad aumenti superiori a propilene

  • 02/02/2017 (12:23)
In Europa due produttori locali starebbero cercando aumenti superiori a quello del contratto del propilene per febbraio a casa delle attese di una ripresa della domanda, dell’offerta corta e dei costi in rialzo dei feedstock. Il contratto del propilene di febbraio è stato chiuso in rialzo di €45/ton su gennaio, a €815/ton FD NWE.

Un distributore in Germania ha riportato "Il nostro fornitore del nord Europa ha già parlato di intenzioni di aumento superiori all’incremento del propilene, prima della chiusura del monomero. Pensiamo di annunciare i prezzi di febbraio con aumenti di €70/ton nei prossimi giorni, in linea con le attese di una domanda migliore".

Prima della chiusura del monomero, un agente di un altro produttore del nord Europa in Belgio ha affermato "Per febbraio ci aspettiamo aumenti di €40-50/ton sul contratto del propilene. Ci hanno informati che il nostro fornitore pensa di cercare aumenti di €20-30/ton rispetto al contratto del propilene. I volumi di importazione in Europa sono stati frenati da una finestra di arbitraggio chiusa verso l’Europa e prezzi non competitivi".

Un distributore dei Paesi Bassi ha riportato di avere intenzione di applicare aumenti superiori a €45/ton, indicando che l’offerta sta diminuendo e che i produttori dovrebbero fare scorte in vista delle chiusure programmate di un cracker e di un impianto. Il venditore ha aggiunto "Inoltre la domanda è stata buona a gennaio e dovrebbe essere piuttosto buona anche a febbraio".

Un trasformatore in Italia ha riportato che la disponibilità del loro fornitore regolare del nord Europa è stata bassa a gennaio e ha annunciato di avere livelli di scorta bassi anche per febbraio. Il buyer ha riportato "Molti produttori europei hanno chiuso gli ordinativi verso la fine del mese. Il nostro fornitore regolare stava già pensando di applicare aumenti di €30/ton superiori all’incremento del monomero, a prescindere dall’aumento del contratto, prima ancora della chiusura".

La domanda di PP dovrebbe migliorare non solo perché i player dovranno fare scorte in vista della stagione delle manutenzioni nella regione, ma anche perché alcuni trasformatori di PS stanno pensando di passare al PP per le loro applicazioni, considerando i fortissimi aumenti sul PS. Un distributore in Belgio ha riportato "Alcuni dei nostri clienti potrebbero preferire il PP al PS, perché i player del mercato si aspettano un altro giro di aumenti a tre cifre per febbraio, che porterebbe al terzo mese consecutivo di forti aumenti".
Prova Gratuita