Skip to content

Opzioni Filtro
Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
 

Europa, venditori PS cercano aumenti per giugno

  • 06/06/2016 (12:44)
In Europa hanno cominciato ad emergere i prezzi iniziali del PS di giugno con incrementi rispetto al mese scorso. Le richieste di aumento sono state attribuite al contratto dello stirene di giugno, che è stato chiuso in rialzo di €60/ton la scorsa settimana, diversamente dal contratto del benzene che è stato annunciato in calo di €27/ton su maggio.

Oltre al rialzo del contratto dello stirene, alcuni player hanno citato le preoccupazioni per l’offerta a causa della dichiarazione di forza maggiora di Total sugli impianti di PS a Carling e Gonfreville come ulteriore motivo per l’aumento dei prezzi da parte dei produttori regionali.

Secondo una dichiarazione sul sito web della società, Styrolution ha annunciato aumenti di €80/ton sui prezzi del PS in Europa a partire dal 1° giugno. Un altro fornitore europeo, Trinseo, ha annunciato incrementi di €70/ton sui prezzi del PS di giugno rispetto a maggio. Entrambi i produttori hanno applicato aumenti anche sui nuovi prezzi dell’ABS.

I distributori nella regione hanno chiuso le trattative di maggio per lo più a rollover o con leggeri aumenti su aprile, mentre devono ancora annunciare i nuovi prezzi per giugno al momento della pubblicazione.

Un trasformatore in Belgio ha riportato di aver chiuso gli acquisti di maggio a rollover su aprile e ha commentato “Crediamo che l’outlook di giugno sia rialzista, supportato dall’aumento dei costi del petrolio e dalle preoccupazioni circa una diminuzione della disponibilità a causa degli scioperi presso le raffinerie in Francia. Tuttavia, il calo dei costi dello stirene in Asia potrebbe esercitare una pressione sull’Europa nel breve termine”. Un altro trasformatore ha aggiunto “I nostri fornitori hanno fatto un passo indietro sui prezzi iniziali di maggio e abbiamo chiuso le trattative del PS a rollover su aprile. Per giugno, ci aspettiamo un outlook in rialzo, considerata la chiusura del contratto dello stirene”.

Un distributore che opera in Belgio ha riferito “Abbiamo chiuso le trattative di maggio per lo più a rollover su aprile, dopo esserci avvicinati al mercato con prezzi in rialzo, dato che la domanda è stata debole a maggio. Crediamo che il mercato sia più o meno bilanciato e che gli scioperi in Francia non stiano per ora colpendo in maniera significativa il mercato”.

In Turchia, i prezzi iniziali del PS di giugno dall’Europa hanno iniziato ad emergere con forti aumenti rispetto a maggio. Un agente di un produttore di PS del nord Europa ha riportato di aver ricevuto aumenti di €80/ton dal suo fornitore per giugno, commentando “Non abbiamo intenzione di essere attivi nel mercato fino a che non sentiremo i prezzi di altri fornitori regionali. Speriamo di chiudere delle vendite nei prossimi giorni, se il cambio euro/dollaro USA diventa più vantaggioso”.

Intanto, nei mercati delle materie prime, i prezzi spot dello stirene in Europa hanno perso del terreno verso la fine della scorsa settimana, dopo il riavvio dell’unità di stirene a Bohlen (Germania) di Trinseo, a seguito di una manutenzione programmata.
Prova Gratuita