Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa, venditori PS e ABS cercano aumenti per marzo

  • 04/03/2016 (11:36)
In Europa, hanno iniziato ad emergere le nuove offerte di PS e ABS per marzo, con aumenti a tre cifre su base mensile, dopo che i prezzi avevano toccato il fondo a febbraio. Il fattore principale che ha portato i venditori a chiedere aumenti così forti è stato il contratto dello stirene per marzo, chiuso in rialzo di €100/ton nella giornata di lunedì, nonostante il contratto del benzene fosse stato in precedenza annunciato con delle diminuzioni.

I player nella regione hanno chiuso le vendite di febbraio con diminuzioni fino a €50/ton per il PS, mentre le offerte iniziali per marzo dei produttori del nord Europa sono emerse con aumenti di €100-120/ton. Un trasformatore ha riportato che, prima della chiusura del contratto dello stirene, un produttore dell’est Europa aveva rialzato i prezzi di €60/ton per fine febbraio.

Un produttore di PS del nord Europa, che si aspettava aumenti di €70-80/ton sui prezzi del PS di marzo, prima che venisse annunciato il contratto dello stirene, ha rialzato i prezzi di €120/ton in Italia questa settimana. Una fonte del produttore ha affermato che la società si aspetta che l’offerta resti corta, soprattutto per il GPPS.

Una fonte di un produttore del sud Europa ha affermato “Abbiamo annunciato aumenti di €100/ton per il nuovo mese, in linea con il rialzo del contratto del monomero, dopo aver chiuso le trattative di febbraio con diminuzioni di €35-40/ton. La disponibilità di GPPS è corta, mentre la domanda è buona in questi giorni”. Il venditore mira ad ottenere aumenti di €60-70/ton anche sulle offerte di l’ABS.

Un distributore ha affermato che la domanda nel mercato spot potrebbe non essere vivace nella prima metà di marzo, poiché i buyer potrebbero non accettare gli aumenti a tre cifre. Il distributore ha affermato “Abbiamo intenzione di chiedere aumenti di circa €100/ton, in linea con le politiche di prezzo dei nostri produttori. Tuttavia, i prezzi del PP in Europa sembrano seguire un trend da stabile a in rialzo, e questo potrebbe esercitare una pressione competitiva sul PS”.

Un buyer in Italia ha affermato “Ci aspettiamo di chiudere le trattative di marzo con aumenti di €100/ton, in linea con l’aumento del monomero, supportati dalle attuali dinamiche di domanda e offerta. La domanda nel settore del packaging sta crescendo per motivi stagionali”. Un altro trasformatore ha riportato di non aver negoziato gli aumenti a tre cifre che ha ricevuto, perché aveva acquistato del materiale a febbraio ed è coperto per il mese di marzo.
Prova Gratuita