Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Europa: venditori PS riducono richieste di aumento per giugno

  • 20/06/2016 (11:17)
In Europa, le richieste di aumento iniziali sui prezzi del PS per giugno sono state ridotte a causa della domanda debole, nonostante il rialzo del contratto dello stirene. I player hanno iniziato ad esprimere le attese per luglio, e la maggior parte di loro si aspetta che il mercato segua un trend ribassista, considerate le recenti perdite a tre cifre dei costi spot dello stirene, oltre alla domanda limitata.

Secondo i dati del Price Wizard di ChemOrbis, i prezzi spot dello stirene su base FOB ARA hanno registrato forti diminuzioni di quasi $200/ton rispetto a inizio giugno.



In Italia, diversi player hanno confermato che le trattative per il PS di giugno si stanno chiudendo da rollover a in rialzo di €10/ton su maggio, dopo che il mercato non è stato in grado di assorbire le richieste di aumento iniziali da parte dei venditori regionali. Un distributore che ha chiuso delle trattative per il PS di giugno a rollover su maggio ha commentato “Abbiamo rivisto i nostri prezzi in calo per accrescere le vendite, a causa della domanda debole. I buyer stanno evitando di acquistare materiale aggiuntivo a giugno, in quanto credono che i prezzi potrebbero registrare diminuzioni a luglio”.

Un trasformatore ha riportato di aver acquistato PS con spedizione a giugno per diverse origini europee a rollover su maggio. Il trasformatore ha osservato “Ci aspettiamo di vedere livelli di offerta più bassi a luglio, a causa delle recenti diminuzioni dei costi spot dello stirene”. Un secondo trasformatore ha riportato “Crediamo che siano possibili forti diminuzioni di circa €100-120/ton sulle trattative per il PS di luglio, in quanto i buyer stanno adottando un atteggiamento di attesa dopo il recente calo dello stirene”.

I player che operano nei paesi del nord Europa hanno espresso opinioni simili questa settimana. I venditori hanno ridotto le richieste di aumento iniziali considerato il calo dello stirene, chiudendo le trattative per giugno da rollover a in rialzo fino a €25/ton rispetto a maggio. I distributori in Francia hanno riportato che l’offerta di PS è in linea con lo stato attuale della domanda, sebbene all’inizio della settimana scorsa siano stati riportati dei ritardi nelle consegne a causa degli scioperi che hanno avuto luogo nel paese.

Un distributore nei Paesi Bassi ha riportato di aver chiuso le trattative per il PS dal sud Europa con aumenti di €25/ton su maggio, dopo aver inizialmente chiesto incrementi più alti. Il distributore ha osservato “La domanda non è forte. Nei prossimi giorni potremmo dover concedere rollover sulle trattative di giugno”. Intanto, in Austria, un buyer ha commentato “Ci aspettiamo di vedere notevoli diminuzioni di circa €100/ton sui prezzi del PS a luglio, a meno che i costi spot dello stirene non recuperino le perdite precedenti”.
Prova Gratuita