Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Eurozona, PMI del manifatturiero batte le stime a ottobre

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 02/11/2015 (09:57)
Secondo l’indice finale dei manager degli acquisti (PMI) redatto da Markit Economics, l’attività del manifatturiero nell’Eurozona ha registrato una cresciuta più veloce rispetto alle stime iniziali degli economisti a ottobre. Il PMI di Markit è salito ad una lettura di 52.3 a ottobre, dopo aver registrato la lettura più bassa in cinque mesi a settembre, con una lettura di 52 punti.

L’indice finale di Markit rivela che la produzione, i nuovi ordini e l’occupazione sono cresciuti rispetto alle stime iniziali.

Nella regione, il PMI del manifatturiero della Germania è sceso a una lettura di 52.1 a ottobre rispetto a una lettura di 52.3 a settembre, registrando il livello più basso degli ultimi tre mesi a causa della diminuzione della produzione e della creazione di posti di lavoro, mentre ha battuto le stime iniziali di 51.6. Il PMI del manifatturiero in Francia è rimasto stabile a 50.6 a ottobre; le stime iniziali prevedevano una lettura di 50.7.

Dall’altra parte, l’attività del manifatturiero in Italia è aumentata a ottobre, registrando una lettura di 54.1 dopo una lettura di 52.7 a settembre. Gli economisti si aspettavano che il PMI dell’Italia salisse a una lettura di 53 punti a ottobre. L’indice dei nuovi ordini è salito a 55.3 punti, rispetto a una lettura di 53.9 nel mese precedente; anche il sotto indice per gli ordini esteri è aumentato.

Il PMI di Markit Economics riguardante il settore manifatturiero del Regno Unito ha registrato una lettura di 55.5, in rialzo da 51.8 a settembre. Il manifatturiero del paese ha battuto le stime, indicando la lettura più alta da giugno 2014.
Prova Gratuita
Login