Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Export in aumento in Turchia, diminuisce l'import

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 30/05/2014 (11:53)
Il 30 maggio sono stati pubblicati dall’Istituto turco di statistica e dal Ministero del Commercio i dati sul commercio estero della Turchia di aprile. La relazione ha mostrato che l’export dalla Turchia è aumentato lo scorso mese, mentre l’import è diminuito.

Le esportazioni sono aumentate del 7.9% anno su anno per raggiungere i $13.4 miliardi ad agosto, dopo aver registrato un aumento del 12.4% nel mese precedente. L’import nel paese è invece diminuito del 9.5% a $20.7 miliardi rispetto allo stesso mese del 2013, dopo un calo del 3% a marzo. Il deficit del commercio estero del paese è diminuito del 30.3% anno su anno, passando da $10.4 miliardi a $7.2 miliardi.

Su base destagionalizzata e rivista per gli effetti del calendario, le esportazioni sono diminuite del 7.3%, mentre l’import è aumentato dell’1.5% sul mese precedente. Su base annua, le esportazioni destagionalizzate e riviste per gli effetti del calendario sono aumentate del 7.8%, mentre le importazioni hanno visto una flessione del 9.2%.

Le esportazioni verso l’Unione europea sono aumentate del 20.5% sull’anno, raggiungendo i $5.9 miliardi ad aprile. La Germania è stata la principale destinataria dell’export dalla Turchia, per un valore di $1.3 miliardi. La Germania è stata seguita dall’Iraq ($1 miliardi), dal Regno Unito ($855 milioni) e dall’Italia ($645 milioni) nell’elenco delle maggiori destinazioni dell’export dalla Turchia.

Il primo importatore in Turchia ad aprile è stata la Russia, per un valore di $2.1 miliardi di beni importati. La Russia è stata seguita da Germania ($2.1 miliardi), Cina ($1.9 miliardi) e USA ($1.1 miliardi) tra i maggiori importatori in Turchia.
Prova Gratuita
Login