Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

ExxonMobil espande complesso chimico a Singapore

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 08/01/2014 (13:41)
Secondo un comunicato stampa dell’8 gennaio, la società ExxonMobil ha annunciato di aver completato il progetto di espansione del sito di produzione di chimici a Singapore, che comprende anche il primo cracker al mondo che lavora direttamente il petrolio. La società ha dichiarato che la nuova struttura a il solo scopo di servire i mercati in crescita della regione dell’Asia-Pacifico.

Secondo una dichiarazione della società, il progetto di espansione ha raddoppiato l’entità della capacità produttiva di prodotti finiti a Singapore, aggiungendo che il progetto ha realizzato la più grande espansione del settore chimico nella storia della società. La società ha poi aggiunto che sta utilizzando 40 nuove licenze tecnologiche nell’impianto appena ampliato.

Il progetto di espansione comprende un nuovo cracker da 1 milione di ton/anno che può essere utilizzato come feedstock, due unità di PE da 650,000 ton/anno, un’unità di PP da 500,000 ton/anno, un’unità da 300,000 ton/anno di elastomeri gradi speciali, un’unità da 340,000 ton/anno di estrazione del benzene. Con il progetto, la società ha ampliato l’unità da 125,000 ton/anno di oxo alcoli e un’unità da 80,000 ton/anno di PX.

Il presidente di ExxonMobil Chemical Stephen Pryor ha affermato che la società è ora in grado di produrre 2.5 milioni ton/anno di nuovi prodotti derivati.

La ExxonMobil dà occupazione a 2,000 persone nel complesso di raffineria e di produzione chimica di Singapore.
Prova Gratuita
Login