Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

FMI riduce stime per crescita globale dopo Brexit

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 20/07/2016 (17:32)
Secondo quanto riportato dai media, il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha ridotto le stime riguardanti la crescita mondiale per i prossimi due anni nella giornata di martedì, citando le incertezze dopo la decisione del Regno Unito di lasciare l’UE come ragione principale per la sua decisione. Il Fondo ha affermato che quest’incertezza deriva dalla possibilità di un effetto domino tra i paesi dell’Unione dopo che la Gran Bretagna ha deciso di abbandonare l’organizzazione.

Il FMI ha ridotto le previsioni del World Economic outlook per la quinta volta in quindici mesi e ha aggiunto che si aspetta che il PIL globale salga del 3.1% quest’anno e del 3.4% nel 2017, indicando un calo dello 0.1% rispetto alle attese di aprile. Tuttavia, il Regno Unito dovrebbe continuare a risultare la seconda economia in maggior crescita tra i paesi del G7 (USA, Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone e Regno Unito) quest’anno.

Il fondo ha affermato che la ripresa economica globale è rallentata dopo la decisione del Regno Unito, nonostante i recenti miglioramenti in Giappone e in Europa, oltre al leggero aumento dei prezzi delle commodity. Il FMI aveva inizialmente rialzato le previsioni di crescita per l’Eurozona nel 2016, ma ha tagliato quelle per il 2017 dello 0.2% a 1.4%.
Prova Gratuita
Login