Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Fermi cracker SEA e mancanza carichi import sostengono i prezzi delle olefine in Asia

di Jennifer Lee - jlee@chemorbis.com
  • 11/11/2022 (09:45)
I prezzi del propilene asiatico sono sotto pressione dall’inizio di ottobre, scesi ai minimi da luglio 2020, anche se hanno rallentato la loro discesa questa settimana. I prezzi dell’etilene, nel frattempo, si sono in qualche modo stabilizzati nelle ultime settimane, oscillando intorno al minimo di poco meno di due anni.

Propilene

I prezzi del propilene del Nord-est asiatico sono in calo a causa di un crescente eccesso di offerta poiché gli impianti PDH cinesi hanno ripreso a produrre dopo i loro estesi fermi per manutenzione in ottobre. Dalla fine di ottobre, tuttavia, il fermo del cracker di PrefChem in Malesia, così come la chiusura del cracker di Chandra Asri questa settimana, hanno rafforzato i prezzi spot del propilene.

I trader ritengono che i prezzi del propilene saranno probabilmente sostenuti ai livelli attuali, con questi problemi di cracker che supportano i prezzi del propilene a novembre. I prezzi sono stati riportati stabili nella settimana a $840/ton CFR Cina e a $850/ton CFR Sud-est asiatico il 10 novembre.

Etilene

I prezzi spot dell’etilene sono stati sostenuti anche dalla chiusura del flusso di arbitraggio USA-Asia, senza segnalazioni di arrivi di merci ex-USG di importazione nel Nord-est asiatico e in Cina per dicembre. I commercianti hanno detto che anche i costi di trasporto e gestione sono aumentati, e questi hanno reso la spedizione di carichi di etilene in Asia ancora più costosi.

I prezzi spot dell’etilene sono rimasti piatti questa settimana e sono stati riportati a $880/ton CFR Cina e a $900/ton CFR Sud-est asiatico il 10 novembre.

etilene – propilene – import – Cina

RAPID ferma il cracker dopo l’incendio nella raffineria; Chandra Asri ferma anche il cracker di Cilegon

Il crescente eccesso di offerta nel Nord-est asiatico ha spinto i prezzi del propilene al ribasso, ma le interruzioni dei cracker a RAPID e Chandra Asri hanno contribuito ad arginare un potenziale calo dei prezzi più profondo, hanno detto i trader.

Il cracker di Pengerang è stato fermato il 27 ottobre a causa di un incendio nell’oleodotto della raffineria, mentre l’indonesiana Chandra Asri ha fermato il suo cracker a Cilegon a causa di problemi tecnici. Gli operatori ritengono che queste interruzioni forniranno supporto ai prezzi del propilene a novembre e potrebbero ancora sostenere i prezzi di dicembre. I commercianti hanno detto che il fermo del cracker durerà probabilmente fino a novembre come minimo, anche se nessuna durata specifica è stata fornita dalla malese PrefChem.

PrefChem, una joint venture tra la malese Petronas e Saudi Aramco, gestisce il Pengerang Refinery and Petrochemical Integrated Development project (RAPID). Fa parte del Pengerang Integrated Complex da 27 miliardi di dollari di Petronas, composto da una raffineria di petrolio da 300.000 barili al giorno e un complesso petrolchimico con una capacità produttiva di 7,7 milioni di tonnellate all’anno.

Il complesso comprende un cracker di etilene da 1,29 milioni di ton/anno e 630.000 ton/anno di propilene, 165.000 ton/anno di benzene, 180.000 ton/anno di butadiene. I derivati includono un’unità LLDPE da 350.000 ton/anno, un’unità HDPE da 400.000 ton/anno, un’unità di PP da 900.000 ton/anno e un impianto di glicoli con la capacità di produrre 800.000 ton/anno di MEG. Il suo cracker catalitico fluido è anche in grado di produrre 730.000 ton/anno di propilene.

Nel frattempo, l’indonesiana PT Chandra Asri ha riportato problemi tecnici nel suo cracker, situato a Cilegon, West Java. Il cracker è stato fermato per manutenzione l’8 novembre, con lo spegnimento che dovrebbe durare fino alla fine di novembre e probabilmente sarà esteso a dicembre, secondo fonti del settore. PT Chandra Asri Petrochemical Tbk (CAP) è il più grande produttore petrolchimico dell’Indonesia e possiede l’unico cracker di nafta del paese che produce 900.000 ton/anno di etilene e 490.000 ton/anno di propilene in Cilegon.
Prova Gratuita
Login