Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Finiranno gli aumenti del PVC in Europa?

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 26/04/2017 (13:39)
I prezzi di PVC in Europa hanno registrato un trend in rialzo dalla fine di gennaio, sfidando il sentimento ribassista negli altri mercati globali con il supporto dell’offerta limitata. Per questa ragione, i venditori sono stati in grado di far passare aumenti maggiori al contratto dell’etilene negli ultimi due mesi. Tuttavia, i player credono che questo trend sia giunto alla fine, considerando il miglioramento dell’offerta del PVC e il fatto che il contratto dell’etilene di maggio sia stato siglato con rololver a 1050€/ton FD NWE.

Un produttore del Nord Europa ha riportato di aver chiuso le sue trattative di aprile con aumenti di €20-30/ton rispetto a marzo nonostante il trend stabile del contratto dell’etilene di aprile. Una fonte del produttore ha commentato, “La domanda è stata molto buona questo mese. C’è stata anche più domanda rispetto alla nostra offerta. Per quanto riguarda maggio, ci aspettiamo un trend stabile poiché crediamo che aprile sia l’ultimo mese di aumenti superiori al livello del monomero”.

Un produttore di tubi nei Paesi Bassi ha fatto dei commenti simili, sottolineando, “Non ci aspettiamo di vedere altri aumenti considerando la pressione ribassista degli altri mercati globali. Inoltre, l’offerta sta migliorando”.

Di conseguenza, i prezzi spot del PVC k67 in Italia hanno mantenuto un trend al rialzo per quasi 21 mesi, come può essere visto dal grafico di seguito, creato dal Price Wizard di ChemOrbis.



Fonte: ChemOrbis Price Wizard

Un buyer in Italia ha detto, “I prezzi di PVC sono molto alti e ci aspettiamo un trend stabile per maggio poiché i produttori hanno già recuperate i loro margini”.

Un trasformatore di PVC in Francia non vede ragioni per aumenti nel PVC, citando il miglioramento dell’offerta. Ha commentato, “L’offerta è bilanciata con la domanda e ci sentiamo vicini ad un’inversione di tendenza”.
Prova Gratuita
Login