Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Focus su agosto in Turchia: Player PP e PE inattivi per outlook incerto

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 17/07/2020 (11:34)
I player di poliolefine hanno visto un mercato rialzista per il secondo mese consecutivo a luglio poiché l’incremento dell’attività e le materie prime in rialzo hanno esercitato una pressione rialzista sui prezzi. Il trend rialzista in altri mercati come Asia ed Europa, insieme all’offerta ridotta hanno contribuito a una nuova serie di aumenti sulle trattative, anche se l’entità degli aumenti variava a seconda del prodotto.

Offerte MO in rialzo del 20-24% da maggio

La riapertura delle economie globali in fasi ha fatto crescere il consumo di polimeri da fine primavera e ha spinto i fornitori del Medio Oriente a spostare i carichi verso altre regioni. Questo ha portato ha preoccupazioni per l’offerta in Turchia, soprattutto per LPDE e HDPE pipe 100. La mancanza di quote da USA, Corea ed Europa ha fatto crescere il sentimento per quasi tutti i prodotti.

Secondo i Price Index di ChemOrbis basati sulle origini, le origini del Medio Oriente hanno registrato aumenti complessivi del 24% per il PP rafia e del 21% per la fibra da inizio maggio, quando i prezzi sono rimbalzati. I prezzi di PE hanno registrato aumenti complessivi del 20-22% nello stesso periodo, come suggerito dalla media dei dati.

PE quotato notevolmente meglio del PP a luglio

Nelle ultime due settimane, un numero crescente di player turchi ha riportato un calo della domanda nei mercati delle poliolefine. Questo è stato interpretato come il risultato di una intensa attività di ristoccaggio tra fine giugno e inizio luglio.

Sembra che gli aumenti sul PP siano stati frenati dal calo della domanda. Un trasformatore ha affermato “Siamo coperti per agosto. I massimi dei range di prezzo hanno trovato la resistenza dei buyer e questo ha tenuto sotto controllo gli aumenti causati dai costi per le origini tassabili. Anche i venditori europei di PP non sono riusciti a riflettere l’intero incremento del propilene sulle trattative per il cambio €/USD in salita”.


“La maggior parte dei trasformatori ha rifornito le scorte durante il trend rialzista. Alcuni di loro si sono impegnati con volume ingenti, sulla base di una relativa ripresa dei settori e dell’offerta corta per alcuni prodotti, vista la buona domanda dalla Cina ”, ha dichiarato un trader globale a ChemOrbis.



Come si può vedere dal grafico di ChemOrbis, il premio del mercato del PP omo di importazione della Turchia sulla Cina è sceso da $96/ton di fine giugno a $65/ton di metà luglio. Tuttavia, il mercato di PE della Turchia ha un premio di $45-55/ton sulla Cina, secondo la media dei dati di questa settimana.

Il mercato del PE ha ricevuto supporto extra dalla disponibilità corta di HDPE pipe 100 da MO e Asia, che ha fatto crescere anche l’HDPE film. Inoltre, le scorte inadeguate del produttore turco Petkim e dei fornitori di Arabia Saudita ed Europa hanno spinto l’LDPE in rialzo.



I dati di ChemOrbis mostrano che i prezzi di PP rafia e fibra sono aumentati di circa il 2.5% ($25/ton) rispetto a fine giugno. Guardando al totale degli aumenti di PE nella prima metà di luglio, tuttavia, l’LDPE è aumentato di $47/ton (4.7%), mentre l’LLDPE è aumentato di $34/ton (3.7%). L’HDPE film è cresciuto del 5.7% o $52/ton sulla base della media settimanale.

Tra i prodotti di PE, l’LLDPE ha registrato gli aumenti minori poiché l’arrivo del materiale ha allentato il problema dell’offerta e l’attività è stata più lenta rispetto ad altri prodotti.

Cosa aspettarsi per agosto e settembre?

I player hanno iniziato a esprimere le attese per agosto e alcuni di loro hanno anticipato un trend da stabile a in leggero rialzo.

“I livelli di prezzo prevalenti in Cina sono supportati dalla domanda attiva, dalle limitazioni dell’offerta e dai costi elevati. Questo potrebbe portare a nuovi tentativi di aumento per il PE, anche se in modo più limitato se i href= future del petrolio resteranno attorno ai $40/bbl”, hanno affermato i trader. Per il PP, i fornitori confermano la domanda in calo e i player si aspettano dei rollover sulle trattative.

I player hanno bisogno di monitorare non solo le materie prime ma anche l’impatto della prossima festività di Eid nei paesi musulmani e delle vacanze estive in Europa.

Intanto, lo scenario di settembre è incerto a causa dei dubbi sulla seconda ondata di COVID-19 e del suo impatto sui consumi e sulle economie. I buyer della Turchia ritengono che i mercati di PP e PE possano cambiare direzione dopo agosto nel caso in cui la domanda non cresca e il mercato di importazione della Cina si stabilizzi.

“Anche se è presto per parlare dell’autunno, settembre potrebbe essere un mese critico per le poliolefine. Gli aumenti potrebbero perdere vigore ad agosto e i prezzi potrebbero diminuire se l’offerta tornerà a crescere”, hanno osservato i player.
Prova Gratuita
Login