Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Frena sentimento rialzista per il PE a livello globale, resiste l’LDPE

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 09/11/2020 (12:09)
Il sentimento rialzista nei mercati globali del PE è venuto meno di recente, mentre l’LDPE ha continuato a vedere risultati migliori degli altri gradi di PE a livello globale. I prezzi di LDPE si sono stabilizzati o hanno registrato aumenti nei maggiori mercati a causa dell’offerta corta di questo grado che ha limitato l’impatto del calo della domanda per la volatilità delle materie prime e la seconda ondata della pandemia da coronavirus.

Fine dell’alta stagione in Cina pesa sulla domanda

Il sentimento complessivo del PE in Cina si è raffreddato per il calo della domanda a causa della fine dell’alta stagione. Il trend rialzista ha visto una frenata anche per l’inizio di un sollievo dei livelli di offerta, per i prossimi nuovi avvii e per i prezzi spot in calo dell’etilene.

I player hanno visto i prezzi dell’LDPE di importazione stabilizzarsi sui massimi degli ultimi due anni e mezzo nonostante i fattori sopra menzionati perché questo prodotto è stato piuttosto forte rispetto agli altri gradi di PE. I dati del Price Index di ChemOrbis mostrano che la media settimanale dei prezzi di LDPE di importazione per tutte le origini si sono stabilizzati a $1195/ton CIF la scorsa settimana. Intanto, sono state riportate delle leggere revisioni in ribasso per i gradi HDPE e LLDPE.

LL, HD cedono a domanda debole nel SEA

Nel Sudest Asiatico, i prezzi di importazione hanno seguito un trend simile poiché l’offerta corta ha spinto in rialzo l’LDPE, mentre gli altri gradi hanno ceduto alla resistenza dei buyer per il sentimento in calo in Cina. La media settimanale dei prezzi di LDPE di importazione per tutte le origini si è stabilizzata a $1170/ton CIF, il livello più alto da agosto 2018.

LD assorbe aumenti di novembre in Turchia

Le quotazioni ridotte dell’import e i netback deboli hanno aperto la strada agli aumenti in Turchia , mentre molte fonti hanno riportato che l’LDPE è andato meglio degli altri gradi per l’offerta corta.

La media settimanale dei prezzi di LDPE film dal Medio Oriente ha visto un incremento settimanale di circa $25/ton per essere quotato a $1070/ton CIF Turchia, cash.

I player hanno riportato che l’LDPE ha per lo più assorbito gli aumenti nelle trattative sui minimi dei range. Intanto, la reazione dei buyer agli aumenti dell’LLDPE è stata tiepida sulla base dell’offerta buona e per i commenti secondo cui gli aumenti iniziali non sarebbero stati assorbiti completamente. La svalutazione della lira turca ha continuato a colpire i trasformatori di PE in modo deciso mentre l’interesse all’acquisto è stato frenato dalla bassa stagione ormai dietro l’angolo per alcune applicazioni.

Offerta limitata supporta tentativi di aumento, buyer europei spingono per rollover

Dopo che i mercati europei di PE hanno sfidato il trend rialzista globale tra settembre e ottobre, i fornitori hanno assunto un atteggiamento rialzista soprattutto sulle offerte di LDPE per la poca disponibilità di questo prodotto. I fornitori europei hanno cercato da rollover a leggeri aumenti di €10-20/ton per una combinazione di netback deboli, export in rialzo, mancanza di import e problemi di produzione nella regione.

Tuttavia, i buyer si aspettano di chiudere le trattative di novembre a rollover per il contratto dell’etilene siglato con stabilità. Inoltre, acquistano solo il necessario per le incertezze relative alle nuove misure di chiusura per il coronavirus. Hanno affermato “È ancora presto parlare di un’inversione di tendenza per il trend del PE. L’offerta in calo dovrebbe evitare un ulteriore calo dei prezzi più che spingerli in rialzo”.

LDPE vede maggiori aumenti in Egitto

In Egitto si è visto uno scenario simile, con i gradi di LDPE che hanno registrato aumenti più forti rispetto a LLDPE e HDPE.

Supportati dall’offerta corta, i prezzi di LDPE di importazione hanno visto aumenti di $100/ton a novembre per portare la media dei prezzi di importazione a $1140/ton CIF Egitto la scorsa settimana. I fornitori non hanno accettato negoziazioni perché hanno allocato volumi limitati per il mercato egiziano. Tuttavia, i buyer sono stati più cauti per via dei future volatili del petrolio e per le preoccupazioni circa le nuove restrizioni per il COVID-19.

Petrolio volatile, seconda ondata intaccano fiducia

La maggior parte dei mercati globali di PE ha seguito un trend rialzista negli ultimi mesi. Gli aumenti consecutivi hanno messo pressione sulla domanda, mentre la volatilità dei prezzi del petrolio e la seconda ondata della pandemia hanno gettato un’ombra sull’outlook globale per il medio termine.

I buyer di PE hanno limitato gli acquisti per le preoccupazioni relative ai consumi e alla ripresa economica dopo la reintroduzione delle restrizioni e l’avvicinarsi della fine dell’anno. Il calo della domanda potrebbe compensare l’offerta corta, secondo alcuni player. Intanto, la ripresa della produzione di PE negli USA dopo la fine della stagione degli uragani è seguita da vicino perché i player si aspettano un graduale incremento dell’export dagli USA.

Prezzi spot etilene in calo per maggiore disponibilità

I mercati globali dell’etilene hanno seguito un trend ribassista per i crescenti livelli di offerta, un altro fattore che ha tenuto sulle spine i buyer di PE.

Secondo il Price Wizard di ChemOrbis, i prezzi spot dell’etilene su base CFR Cina sono diminuiti di $125/ton sul mese mentre i prezzi su base CFR SEA sono scesi di $95/ton rispetto a tre settimane fa.

I prezzi su base FD USG sono diminuiti di $105/ton nelle ultime due settimane. Intanto, i prezzi dell’etilene su base FD NWE sono diminuiti di €20/ton ($24/ton) nelle ultime tre settimane.
Prova Gratuita
Login