Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

HDPE non segue trend rialzista di LD, LLDPE in Europa

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 17/02/2020 (11:34)
In Europa, i venditori di PE sono riusciti a ottenere leggeri aumenti sulle trattative di LDPE e LLDPE di febbraio nonostante il risultato stabile dell’etilene. Tuttavia, l’HDPE è rimasto invariato su gennaio a causa della domanda debole.

Intenzione dei produttori di recuperare margini spinge in rialzo prezzi di LD, LLDPE

Le offerte spot di LDPE e LLDPE c4 film sono aumentate di circa €10-20/ton per febbraio nonostante il contratto dell’etilene stabile. Questo è stato attribuito alla determinazione dei produttori di recuperare i margini, considerati i prezzi sui minimi degli ultimi anni.

Tuttavia, l’HDPE film è rimasto sotto pressione dall’offerta ampia e dall’interesse all’acquisto più debole. Di conseguenza, i tentativi di aumento iniziali si sono rivelati non attuabili e sono passati per lo più dei rollover sulle trattative di HDPE.

I prezzi di LDPE, LLDPE e HDPE film si attestano al di sotto del livello di prezzo del contratto dell’etilene .

*Clicca il tasto destro per visualizzare l’immagine a schermo intero in un’altra scheda.

Prezzi spot di nafta ed etilene in calo per petrolio debole

Tuttavia, il sentimento si è allentato perché i buyer di PE in Europa sono rimasti inattivi a causa dei prezzi spot in calo di nafta ed etilene.

Secondo il Price Wizard di ChemOrbis, i prezzi spot dell’etilene sono diminuiti di circa €40/ton nelle ultime tre settimane a €760/ton su base FD NWE mentre i prezzi spot della nafta su base CIF NWE sono diminuiti di circa $70/ton da metà gennaio.

I mercati energetici sono crollati per i timori legati all’epidemia del COVID-19 in Cina. La Fotografia di Mercato di ChemOrbis mostra che i prezzi del petrolio Brent sono diminuiti di circa il 22% in media da inizio gennaio.

Cina debole pesa su outlook del PE di marzo in Europa

Il mercato del PE in Cina ha aperto il periodo post-festivo in calo, poiché il crescente impatto dell’epidemia di coronavirus ha ostacolato il sentimento e ha limitato le attività di trading. I prezzi nel paese sono in calo per l’offerta ampia e la domanda debole.

Esprimendo le preoccupazioni per la domanda in Cina, i player europei di PE sono consapevoli del cambiamento dei flussi commerciali nei prossimi giorni se la diffusione del virus non sarà contenuta in tempi brevi in Cina.

L’outlook di marzo è in una situazione di limbo, tra costi in calo e l’intenzione dei produttori europei di PE di recuperare i margini. I fornitori regionali risentono dei margini ridotti e questo potrebbe ostacolare diminuzioni di prezzo a prescindere dalla chiusura del contratto dell’etilene di marzo, come riportato da un trader.

Un produttore di packaging ha affermato “La domanda nei settori del packaging e del film è calma mentre l’offerta è ampia. Il contratto dell’etilene di marzo potrebbe chiudere in calo di €20-30/ton se i prezzi della nafta continueranno a diminuire. Tuttavia, ci aspettiamo un rollover sulle trattative di PE di marzo perché i prezzi sono già molto bassi”.

Prova Gratuita
Login