Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

IRPC Tailandia estende cali in 1° trimestre

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 08/05/2020 (13:25)
Il produttore con sede in Tailandia IRPC ha riportato una perdita di THB8.9 miliardi ($276 milioni) per il primo trimestre del 2020, proseguendo la diminuzione di THB513 milioni ($16 milioni) per il quarto trimestre del 2019.

La debole performance dell’attività è stata registrata a seguito del calo del 13% nel trimestre delle vendite nette a THB43.6 miliardi ($1.4 miliardi) che il gruppo ha attribuito a una riduzione dell’11% del prezzo medio di vendita e ad una riduzione del 2% del volume delle vendite.

Attribuendo la colpa al COVID-19, il gruppo ha affermato che, nonostante la crescente domanda di prodotti farmaceutici e di packaging per la consegna di alimenti, la domanda per l’automotive, forniture per ufficio, elettrodomestici e costruzioni è diminuita in modo significativo insieme all’interruzione della catena di approvvigionamento in Cina, un grande consumatore di materie plastiche.

IRPC prevede che la domanda di prodotti petrolchimici rimarrà contenuta a causa del COVID-19 e sebbene ci sia una tendenza a tagliare la produzione a causa della minore domanda, ha citato l’opportunità di rifornire la nafta a prezzi bassi. Si aspetta che l’economia inizi a riprendersi dal terzo trimestre.

Lo spread tra i suoi principali prodotti petrolchimici e le materie prime è stato più elevato nel primo trimestre rispetto al trimestre precedente.

Lo spread tra HDPE ed etilene è aumentato del 24% nel trimestre a $315/ton mentre lo spread tra HDPE e nafta è aumentato del 21% a $555/ton. Durante il periodo, lo spread tra PP e propilene è aumentato dell’1% a $180/ton mentre lo spread tra PP e nafta è aumentato del 6% a $527/ton.

Lo spread tra GPPS e nafta, nel frattempo, è aumentato del 9% a $678/ton.
Prova Gratuita
Login