Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Il mercato del PE entra nelle festività tra aspettative deboli di luglio

  • 23/06/2017 (11:07)
Presto i player dei paesi musulmani sono pronti per entrare nelle festività di Eid mentre diversi partecipanti in Turchia hanno già iniziato a lasciare le loro scrivanie. Le attività di trading per il PE sono rimaste al minimo durante gli ultimi giorni lavorativi prima delle festività, mentre le aspettative iniziali prevedono un trend ribassista a luglio a causa di numerosi fattori.

Un trasformatore in Turchia ha detto, “Abbiamo evitato di acquistare in grandi quantità e solo sulla base delle nostre necessità per pronta consegna nel mercato locale. Il prossimo mese dovrebbero esserci cali modesti per le poliolefine considerando l’outlook in Cina e i bassi costi di produzione”. Un produttore del Medio Oriente ha confermato, “Non stiamo ricevendo alcuna chiamata e non siamo così attivi eccetto per qualche trattativa conclusa con ribassi di $30/ton per fine giugno. L’intero mercato è debole in vista delle festività“.

I trasformatori hanno citato una serie di ragioni per le loro attese di ribassi con la maggior parte di loro che ha evidenziato le diminuzioni nel mercato del petrolio, le quali hanno spinto in ribasso i prezzi spot dell’etilene e della nafta settimana su settimana. Secondo i dati di ChemOrbis, i prezzi spot dell’etilene su base CFR Estremo Oriente sono rimasti al minimo da febbraio 2016 su base settimanale. Similmente, i costi della nafta hanno toccato il livello più basso in otto mesi su base CFR Giappone, hanno rivelato i dati.

Un altro fattore che spinge le attese in ribasso per il PE sono le nuove capacità che dovrebbero essere avviate presto in Cina, India, Iran e negli Stati Uniti poiché hanno causato preoccupazioni circa il surplus dell’offerta di PE nel breve periodo. “La domanda in Cina è stata per lo più deludente dalle festività di capodanno mentre i problemi per la sovrapproduzione sono emersi maggiormente nella seconda metà del 2017”, ha commentato un trader.

Anche la mancanza di preoccupazioni per l’offerta in Turchia ha incoraggiato le aspettative ribassiste. Le consegne di PE dal Qatar non sono state influenzate durante giugno, com’è stato confermato dai venditori e trasformatori, rispetto alle aspettative precedenti derivanti dalle tensioni politiche con il paese e qualche altra nel Medio Oriente.

Un trasformatore in Turchia ha commentato, “Inoltre, né i fermi impianto in Azeribaijan né le recenti proteste all’impianto di Petkim in Aliaga hanno creato preoccupazioni per la disponibilità poiché la maggior parte dei buyer aveva già acquistato in vista delle festività e si aspettano di concludere i loro prossimi acquisti con diminuzioni sui prezzi del PE il prossimo mese”. Inoltre, sono emersi carichi europei poiché ci sono state trattative per LDPE e HDPE blow moulding europeo durante le ultime due settimane le quali hanno mostrato prezzi competitivi contro altre fonti.
Prova Gratuita