Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Impatto limitato del rafforzamento dollaro USA su import polimeri in Turchia tra gennaio-ottobre

  • 03/12/2018 (17:16)
I dati delle Statistiche d’Importazione di ChemOrbis mostrano che le importazioni complessive di polimeri in Turchia nei primi dieci mesi del 2018 hanno raggiunto circa quattro milioni di tonnellate. L’effetto della valuta è stato importante anche a ottobre; tuttavia, ha avuto un impatto limitato sui dati complessivi delle importazioni.

La lira si è svalutata di oltre il 40% in agosto, riguadagnando poi il 26%

La lira turca ha toccata il minimo storico contro il dollaro USA quest’anno, perdendo oltre il 40% rispetto a luglio mentre ha perso oltre l’80% rispetto a inizio anno per via delle tensioni politiche ed economiche. Tuttavia, ha recuperato un po’ terreno da inizio settembre, recuperando il 26% negli ultimi due mesi.

L’interesse verso le importazioni di polimeri è ancora presente?

Sebbene le importazioni mensili di polimeri in Turchia abbiano registrato un calo notevole pari al 30-37% in agosto, settembre e ottobre su base annuale un quanto un riflesso immediato sulla crisi valutaria e le importazioni di polimeri nel periodo gennaio-ottobre indica un leggero calo del 5.6% su base annuale.

Importazioni di PP e LDPE vedono cali minori nel periodo gennaio-ottobre

Nei primi dieci mesi dell’anno, il PP e l’LDPE sono stati i prodotti che hanno sofferto meno della crisi valutaria.

Le importazioni complessive di PP omo hanno registrato un calo leggero pari al 4% sull’anno mentre le importazioni complessive del paese per PP copolimero erano in calo del 4.6% nello stesso periodo.

Le importazioni di LDPE, intanto, erano pressoché invariate rispetto all’anno precedente in quanto hanno registrato un calo annuale inferiore all’1% nel periodo gennaio-ottobre.

Importazioni di LLDPE raggiunto il livello massimo storico

Rispetto agli altri polimeri, i dati mostrano che le importazioni di LLDPE in Turchia sono aumentate del 9% sull’anno nei primi dieci mesi del 2018 raggiungendo circa 420,000 tonnellate, il dato più alto da quanto ChemOrbis ha iniziato a raccogliere i dati nel 2000.

HDPE, PVC, PS, ABS hanno sofferto di più

Dall’altro lato, le importazioni di HDPE e PVC sono calate di circa il 10% dall’anno precedente mentre erano visibilmente in calo rispettivamente del 34% e 49% a ottobre su base annuale.

Per l’ABS e il PS, le importazioni complessive sono calate del 13% dallo stesso periodo del 2017.

Come terminerà il 2018?

È evidente che ci saranno dei cali nelle importazioni complessive dei polimeri in Turchia nel 2018 una volta che saranno pubblicati i dati di novembre e dicembre. Ciononostante, questo calo annuale potrebbe essere contenuto considerando la performance delle importazioni nei primi dieci mesi, quando la fase acuta della crisi stava terminando e si è registrata la recente ripresa della Lira Turca.
Prova Gratuita