Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Import di rafia ancora in calo in Turchia

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 25/02/2014 (18:28)
I player hanno riportato un altro giro di diminuzioni modeste per il mercato della rafia di importazione in Turchia, indicando la domanda debole e il trend ribassista della Cina come cause delle diminuzioni settimanali.

Una fonte di un produttore russo che ha riportato prezzi di rafia da stabili a in calo di $10/ton a $1540-1550/ton CIF Turchia, dazio del 6.5%, cash, ha commentato "La domanda non sta andando bene in Turchia. Potremmo diventare più attivi sul mercato durante marzo".

Un produttore di sacchi ha riportato di aver ricevuto la rafia dalla Russia questa settimana a $1545/ton, stessi termini, e ha detto "Ci aspettiamo che il produttore domestico riveda i prezzi in ribasso a breve, perché il mercato dell’import segue un trend ribassista". Il trasformatore ha aggiunto di aver ricevuto offerte stabili per la rafia dal Turkmenistan a $1580/ton CPT Turchia, dazio 3%, cash. Ha poi affermato "Questi carichi turkmeni sono con spedizione a marzo e i venditori di questo paese sono al momento attivi sul mercato".

Per le origini turkmene, un altro produttore di sacchi ha confermato il livello di $1580/ton e ha detto "Non abbiamo negoziato su questa offerta perché pensiamo di aspettare prima di fare nuovi acquisti. Ci aspettiamo nuove diminuzioni nel mercato, grazie al trend ribassista in Cina".

Un trader ha riportato di aver rivisto i prezzi di rafia dal Turkmenistan in calo di $20/ton sulla settimana a $1580-1600/ton con gli stessi termini e ha commentato "Il mercato potrebbe vedere nuove diminuzioni. Tuttavia non ci aspettiamo di vedere forti ribassi perché non sono emerse grandi diminuzioni nei mercati globali. La domanda in Turchia è debole e crediamo che il mercato resterà debole fino a dopo le elezioni. Il cambio in rialzo con il dollaro ha inoltre ridotto il potere d’acquisto di alcuni player".

Un produttore indiano ha applicato una diminuzione di $10/ton sulla settimana sui prezzi della rafia per la Turchia, le offerte attuali sono a $1570-1580/ton CIF Turchia, dazio al 3%, cash. Una fonte del produttore ha affermato "Non ci aspettiamo che i prezzi della rafia registrino altre diminuzioni in Turchia. Crediamo che i livelli di scorta stiano diminuendo da parte dei trader". Un trader intanto ha dato offerte stabili sulla settimana per rafia di origine indiana a $1580/ton con gli stessi termini e ha riportato una domanda debole per il PP.

I player in Cina intanto hanno riportato che il paese sta mostrando segnali di stabilità, dopo che i produttori locali hanno abbassato i tassi di utilizzo per ribilanciare domanda e offerta.
Prova Gratuita
Login