Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Import polimeri Turchia rimbalza nel 3° trimestre, il 2019 vedrà un calo inferiore alle attese?

di Başak Ceylan - bceylan@chemorbis.com
di Esra Ersöz - eersoz@chemorbis.com
  • 05/11/2019 (11:48)
Dopo una contrazione del 7.5% nel primo semestre su base annua, il totale dei volumi di polimeri importati dalla Turchia è aumentato ben del 13% nel terzo trimestre anno su anno, come mostrano le Statistiche di importazione di ChemOrbis. Con il rimbalzo del terzo trimestre, le importazioni complessive di polimeri hanno compensato parte delle perdite precedenti, chiudendo il nono mese con un leggero calo dell’1.5%.

Considerando il fatto che l’economia della Turchia dovrebbe registrare una crescita pari a “quasi zero” nel 2019, dopo la contrazione del primo semestre, un calo delle importazioni era già atteso. Se nel quarto trimestre i mercati mostreranno una performance simile al terzo trimestre, la domanda di polimeri importati potrebbe chiudere l’intero anno con una flessione marginale, avendo risentito in modo marginale del rallentamento dell’economia.

Import PP omo registra risultato più forte nei primi 9 mesi

Nel periodo di gennaio-settembre, le importazioni di PP omo in Turchia sono aumentate del 7% anno su anno, dopo aver toccato i livelli più bassi dal 2017 nella prima metà dell’anno. La performance delle importazioni nei primi tre trimestri ha raggiunto il totale più forte di sempre dei primi nove mesi. Dall’altra parte, le importazioni di PP copo sono diminuite nello stesso periodo, anche se a un tasso più lento rispetto al primo semestre con il 3%.

Import LLDPE sono un’eccezione

Al nono mese dell’anno, le importazioni di HDPE e LDPE sono diminuite rispettivamente del 7% e del 6% sullo stesso periodo dell’anno precedente. I volumi importati di HDPE hanno visto la cifra più bassa dal 2010, mentre le importazioni di LLDPE hanno toccato il minimo dal 2012.

Allo stesso tempo, le importazioni di LLDPE sono aumentate di quasi il 5% sull’anno precedente, registrando la migliore performance dal 2000, quando ChemOrbis ha iniziato a registrarne i dati.

Import di stirenici invariate

La domanda di stirenici in Turchia è rimasta statica nei primi nove mesi dell’anno. Le importazioni di PS sono rimaste relativamente invariate rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, come le importazioni di ABS, con diminuzioni marginali sui volumi complessivi.

La Corea del Sud, il primo fornitore di ABS della Turchia, ha esportato il 3% in più di quanto aveva fatto nel 2018, costituendo il 63% del totale delle importazioni di ABS in Turchia.

PVC è il più colpito dal crollo dell’import

Tra tutti i polimeri, le importazioni di PVC hanno visto le diminuzioni peggiori. Nei primi nove mesi dell’anno, la domanda di PVC di importazione è crollata del 13% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno in Turchia. La flessione annuale è stata maggiore del 20% nel primo semestre, mentre la domanda in crescita del PVC di importazione sembra aver recuperato parte delle perdite nel terzo trimestre.

La Francia ha mantenuto il suo status di principale fornitore di PVC della Turchia nel periodo compreso tra gennaio e settembre, compensando l’assenza degli USA. Tuttavia le importazioni di PVC della Turchia dai principali fornitori europei come Spagna, Belgio, Regno Unito e Paesi Bassi hanno visto le diminuzioni più forti anno su anno.

Prova Gratuita