Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

India ritira banconote di più ampio taglio

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 11/11/2016 (19:12)
Secondo fonti dei media, il primo ministro indiano Narendra Modi ha annunciato che il governo avrebbe ritirato dalla circolazione le banconote da 500 e 1,000 rupie (circa £6 e £12) a partire dall’8 novembre. È stato riportato che le persone avranno tempo fino alla fine del 2016 per cambiare le banconote in tagli più piccoli e che non c’è quindi fretta di sostituirle. Tuttavia la notizia ha creato panico sul mercato da ieri.

I media hanno riportato che le persone hanno potuto ritirare i contanti solo dalle banche a causa della chiusura dei bancomat, mentre i vari esercizi hanno rifiutato di accettare pagamenti con banconote da 500 e 1,000 rupie, comprese le stazioni dei treni, taxi, negozi e perfino ospedali.

Dopo l’improvviso ritiro delle banconote dalla circolazione, nel tentativo di combattere la corruzione, il mercato nero e l’evasione fiscale, molti indiani che hanno avuto problemi di liquidità si sono fatti prendere la panico e hanno fatto lunghe code nelle banche per cambiare le banconote.

Secondo gli analisti, l’economia indiana è stata influenzata negativamente dal ritiro improvviso delle banconote nel breve termine. Tuttavia questa decisione dovrebbe ridurre la corruzione e aumentare i finanziamenti del governo. Quindi, gli stessi analisti ritengono che sarà una decisione positiva sul lungo termine. L’aumento dell’inflazione dovrebbe essere arginata attraverso la diminuzioni dei prezzi degli immobili su larga scala.

Una fonte di un produttore petrolchimico del paese ha commentato "L’improvvisa decisione del governo ha creato caos nel mercato. Le banche sono state chiuse per due giorni, mentre i prelievi dai bancomat erano limitati. Questo significa che i player sono rientrati dalla festività di Diwali senza denaro da spendere. La domanda sarebbe dovuta aumentare dopo la festività, ma l’attività è ancora insoddisfacente a causa del generale rallentamento del mercato".

Prova Gratuita
Login