Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Interesse all’acquisto debole attenua impatto chiusure PVC in Europa

  • 11/10/2018 (11:02)
In Europa, nella maggior parte dei casi stanno passando dei rollover sulle trattative di PVC di ottobre, anche se ci sono ancora venditori che cercano leggeri aumenti di €5/ton. La causa principale è lo scarso interesse all’acquisto che ha mitigato l’impatto della perdita di produzione per alcuni fermi impianto di PVC nella regione.

Un venditore ha affermato “Siamo riusciti a coprire le necessità dei nostri clienti nonostante le interruzioni previste e non dalle unità di materie prime e derivati del nostro fornitore dell’est Europa”.

Un trasformatore in Italia ha riportato di aver acquistato PVC dall’Est Europa a livelli stabili. Ha poi aggiunto “Ci aspettiamo di chiudere le trattative a rollover per ottobre, nonostante i leggeri tentativi di aumento di qualche fornitore”. Una fonte di un produttore ha ammesso che le trattative di ottobre potrebbero essere chiuse a rollover perché il PVC non sta seguendo il trend rialzista del mercato del petrolio e la chiusura in rialzo del contratto dell’etilene.

Un distributore in Svizzera, che ha venduto le sue quote a rollover, ha osservato che il mercato è bilanciato tra interruzioni alla produzione e domanda debole. “Tuttavia, i prezzi in crescita di petrolio e nafta potrebbero limitare i margini dei venditori andando avanti, se la domanda non mostrerà un rimbalzo. I player credono che il PVC possa continuare a seguire un trend stabile per il resto dell’anno”, ha commentato.

A causa della domanda di prodotti finiti debole in alcuni settori, i buyer si limitano ad acquistare su necessità anche se hanno scorte basse. Uno dei maggiori partecipanti del mercato, intanto, ha commentato che alcuni buyer cercano di non avere scorte elevate nel caso in cui i prezzi diminuiscano.

Le offerte di importazione competitive dagli USA sono rimaste un altro fattore da osservare nei prossimi giorni perché potrebbero amplificare la pressione da parte dei produttori e mettere un freno al tentativo dei venditori di preservare i margini.
Prova Gratuita