Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Iran chiede un taglio della produzione di petrolio all’OPEC

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 20/10/2015 (16:13)
Secondo quanto riportato dai media, il Ministro del petrolio iraniano Bijan Zanganeh ha chiesto all’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC) di tagliare la produzione di petrolio per portare i prezzi a circa $70-80/barile. Tuttavia, il ministro non crede che l’organizzazione cederà e che ridurrà la produzione, in quanto il cartello sta cercando di difendere la sua quota di mercato e limitare la competitività dei produttori che hanno costi maggiori.

In precedenza, Bijan Zanganeh aveva chiesto al cartello di convocare una riunione di emergenza prima di quella fissata per il 4 dicembre, per frenare ulteriori diminuzioni e per stabilizzare i prezzi nei mercati del petrolio.

A settembre, la produzione petrolifera dall’OPEC è diminuita di 60,000 barili al giorno (bpd) a 31.2 milioni bpd, secondo quanto riportato dai media, una cifra che resta comunque superiore al target di 30 milioni bpd dell’organizzazione.

Intanto, la produzione petrolifera dell’Iran ha raggiunto i 2.8 milioni di bpd a settembre. Il Ministro del petrolio dell’Iran ha inoltre affermato che il paese ha intenzione di aumentare la sua produzione petrolifera di 500,000 non appena le sanzioni verranno revocate, e di 1 milione bpd entro sei mesi dalla revoca delle stesse, con l’obiettivo di riguadagnare la quota di mercato persa in precedenza.
Prova Gratuita
Login