Skip to content




Mercati

Asia Pacifico

  • Cina
  • SEA & India
  • (Indonesia, Vietnam, Malaysia, Singapore, Philippines, Thailand, India)
  • Europa

  • Italia
  • Nord Europa
  • (Austria, Belgio, France, Germania, Paesi Bassi, Svizzera)
  • Africa

  • Egitto
  • Africa
  • (Algeria, Tunisia, Libya, Marocco, Nigeria, Kenya, Tanzania, Sudafrica)

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Iran non disposto a limitare produzione petrolifera

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 17/02/2016 (17:47)
Secondo quanto riportato dai media, dopo che Arabia Saudita, Venezuela, Qatar e Russia hanno accettato di fermare la produzione petrolifera ai livelli di gennaio durante il meeting del 16 febbraio, le parti hanno visitato l’Iran per persuadere il paese a cooperare per stabilizzare i prezzi del petrolio.

Durante l’incontro, i rappresentanti dell’Iran hanno espresso la riluttanza del paese a limitare la produzione di petrolio, in quanto l’Iran mira a riportare la produzione ai livelli precedenti alle sanzioni per riguadagnare la sua quota di mercato. Reuters ha riportato che l’OPEC potrebbe offrire termini vantaggiosi all’Iran qualora accettasse di limitare la produzione petrolifera.

Prima del 2012, l’Iran esportava circa 2.5 milioni di barili di petrolio al giorno (bpd), ma questa quota è scesa a 1.1 milione di bpd a causa delle sanzioni. Entro un anno, l’Iran mira ad accrescere la sua produzione petrolifera circa 1 milione di bpd.
Prova Gratuita
Login