Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Iran: nuovo contratto investimento di petrolio pronto entro luglio

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 06/05/2016 (16:40)
Secondo news dei media, il nuovo Contratto del Petrolio in Iran (IPC) per le società petrolifere internazionali sarà in vigore da luglio. Il secondo Ministro del Petrolio Rokneddin Javadi ha detto che sta programmando di annunciare le offerte del petrolio a luglio.

Il nuovo IPC termina i 20 anni di programma di riscatto, il quale previene alle società straniere di prenotare le riserve o di detenere quote di capitale nelle società iraniane. Gli analisti hanno commentato che l’Iran sta cercando di offrire opportunità più vantaggiose per attirare investitori stranieri in modo da recuperare il tempo perso durante il periodo di sanzioni.

La maggior parte delle sanzioni contro l’Iran sono state rimosse a gennaio, in seguito al consenso di Tehran con un accordo che prevedeva di fermare il suo programma nucleare firmato tra l’Iran e i sei maggiori paesi; includendo gli Stati Uniti , Francia, Inghilterra, Cina, Russia e Germania. Da quando le sanzioni sono state rimosse, l’Iran ha aumentato la sua produzione in modo da riguadagnare le quote di mercato perse.

I funzionari iraniani si aspettano che l’Iran ritorni al livello di produzione precedente le sanzioni entro il 20 giugno. Javadi ha dichiarato che l’Iran potrebbe unirsi alle discussioni dell’OPEC di congelare la produzione dopo essere tornata al suo livello pre-sanzioni, indicando che l’Iran potrebbe essere più disposta a cooperare con altri membri dell’OPEC per il congelamento della produzione del petrolio al prossimo meeting di cartello, il quale sarà programmato per il 2 di giugno a Vienna.
Prova Gratuita
Login