Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Italia, PE in rialzo in vista di miglioramento offerta

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 13/05/2015 (18:03)
In Italia, il mercato del PE rimane rialzista in quanto i venditori stanno mantenendo la posizione rialzista indicando l’offerta corta. Un produttore del nord Europa sta chiedendo aumenti di €150-160/ton sui contratti di PE di maggio, portando i prezzi a €1600/ton per l’LDPE film e a €1580/ton per l’HDPE blow moulding su base FD, pagamento 60 gg. Una fonte del produttore ha commentato che l’offerta resta complessivamente corta.
Nel mercato spot, gli ultimi prezzi di PE si attestano a €1550-1650/ton per l’LDPE, a €1560-1650/ton per l’LLDPE e a €1530-1650/ton per l’HDPE FD Italia, 60 gg. Questi livelli sono in rialzo di €30-50/ton sui minimi rispetto a settimana scorsa mentre stanno suggerendo da rollover a aumenti di €20/ton sui massimi.

I distributori stanno riportando aumenti tra i €150-200/ton sulle trattative di PE di maggio. Un distributore ha commentato, “Abbiamo venduto quasi tutte le allocazioni di maggio in quanto l’offerta è piuttosto corta questo mese mentre l’interesse all’acquisto è buono. Per giugno, abbiamo sentito diverse attese. Alcuni player pensano che i prezzi di PE siano vicini ai massimi mentre altri pensano che siano possibili ulteriori aumenti”.
Un trasformatore ha ricevuto offerte per i contratti di PE di maggio in aumento di €150/ton per l’offerta corta, esprimendo le sue preoccupazioni che sembrerebbe che il trend rialzista non volgerà presto al termine.

Tuttavia, i problemi di offerta dovrebbero rallentare nelle prossime settimane in quanto i produttori europei hanno iniziato a revocare le dichiarazioni di forza maggiore sul PE. SABIC ha revocato la forza maggiore sull’offerta dall’impianto di LLDPE/HDPE di Gelsenkirchen, Germania il 28 aprile. La forza maggiore era stata dichiarata il 30 marzo per problemi tecnici. Inoltre, Versalis ha revocato la forza maggiore sul PE da Dunkirk, Francia, secondo quanto riportato alla fine di settimana scorsa.

Oggi Borealis ha inoltre revocato la forza maggiore sulla fornitura di PE da Schwechat, Austria. Fonti di mercato hanno riferito che gli impianti della società stanno producendo a pieno regime in seguito al riavvio e che la disponibilità di monomero è tornata ai livelli abituali.
Prova Gratuita
Login