Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Italia, aumenti del PVC superano aumenti etilene

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 07/04/2015 (18:35)
In Italia, le trattative iniziali del PVC di aprile sono state chiuse con aumenti maggiori rispetto al contratto dell’etilene a causa dell’offerta corta. I prezzi spot del PVC sono quotati a €800-930/ton per k67 e a €790-970/ton per gradi speciali, FD, 60 giorni.

Un produttore di PVC del nord Europa ha incrementato i prezzi spot di €100/ton nonostante la chiusura relativamente inferiore del contratto dell’etilene, per recuperare i margini. Una fonte vicina al produttore ha affermato che l’offerta è regolare ma ha aggiunto che non possono accettare altri ordini.

Un altro produttore del nord Europa ha chiuso le trattative del PVC di aprile con aumenti di €60-80/ton sul mese precedente. Una fonte vicina al produttore ha riportato “la nostra offerta è corta e abbiamo quasi esaurito le scorte. La domanda finora è stata buona e stiamo ricevendo un buon numero di richieste di prezzi, ma non possiamo offrire volumi maggiori.

Gli agenti di un produttore dell’est Europa ha annunciato forti aumenti di €130-170/ton sui prezzi PVC di aprile a causa dell’offerta corta. Un venditore ha commentato “Il nostro fornitore ha quantità limitate per l’Italia in quanto preferisce esportare verso altri mercati. Alcuni buyer si lamentano di questi aumenti mentre altri accettano questi livelli a causa delle limitazioni dell’offerta.

A seguito dei forti aumenti, le origini dell’est Europa stanno formando i massimi del range di questa settimana.

Un compoundatore ha acquistato con aumenti fino a €95/ton sul mese precedente. Il buyer ha confermato che l’offerta è piuttosto corta, aggiungendo che alcuni dei suoi fornitori avevano meno materiale di quanto richiesto. Un produttore di tubi ha acquistato PVC da nord ed est Europa con aumenti di €100-130/ton per aprile. Ha commentato "Facciamo fatica a riflettere i costi in rialzo sui nostri prodotti finiti. Crediamo che il trend rialzista rallenterà e che i prezzi possano stabilizzarsi nel periodo di maggio-giugno".

Prova Gratuita
Login