Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Itqan Cap: Crescita domanda Petchem dovrebbe riprendersi nei prossimi due anni

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 24/06/2020 (16:48)
La crescita della domanda dei prodotti petrolchimici finiti chiave dovrebbe riprendersi gradualmente nei prossimi due anni, dato che è previsto un rimbalzo dell’attività economica globale dopo un drastico calo nel 2020, ha affermato Itqan Cap in un rapporto di ricerca incentrato sul produttore Saudi Basic Industries Corp. (SABIC).

Aggiungendo che il calo dei prezzi del petrolio probabilmente stimolerà l’industria petrolchimica e offrirà opportunità di investimento, Itqan ha affermato che SABIC è destinata a beneficiare parallelamente della ripresa dell’attività economica in tutto il mondo, nonostante attualmente si trovi ad affrontare una sfida importante con il calo della domanda a causa della pandemia di COVID-19.

Secondo un rapporto dell’Agenzia internazionale dell’energia (IEA) del 2018, le materie prime petrolchimiche rappresentano il 12% della domanda mondiale di petrolio e questa quota dovrebbe aumentare con l’incremento della domanda di materie plastiche, fertilizzanti e altri prodotti a base petrolchimica.

Prima della ripresa, tuttavia, si prevede che la redditività di SABIC rimarrà sotto pressione a causa della domanda e dei prezzi inferiori considerando la pandemia di COVID-19, nonostante la sua forte posizione finanziaria in termini di attività e liquidità, ha detto Itqan.

Le chiusure globali a causa della pandemia hanno portato a interruzioni significative nelle catene di approvvigionamento in tutto il mondo. Insieme alle restrizioni sui viaggi, questo ha comportato un calo significativo della domanda di petrolio. Inoltre, la notizia della seconda ondata di infezioni in Cina è destinata a interrompere il riavvio dell’attività economica e mettere ulteriore pressione alla domanda, ha affermato Itqan.

SABIC ha registrato una perdita netta di SAR950 milioni ($250 milioni) per il primo trimestre del 2020.
Prova Gratuita
Login