Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

LDPE, LLDPE ai massimi dal 3° trimestre 2018, HDPE ai massimi degli ultimi 6 mesi in Europa

di Esra Ersöz - eersoz@chemorbis.com
  • 16/05/2019 (10:58)
I prezzi di PE in Europa hanno visto il terzo mese consecutivo di aumenti. Di conseguenza, i prezzi spot sono aumentati toccando il livello massimo da luglio dello scorso anno per l’LLDPE e da settembre per i prezzi di LDPE, sulla base della media del Price Index di ChemOrbis.

LDPE, LLDPE spot in salita di oltre €100 negli ultimi tre mesi

I prezzi spot dell’LLDPE sono aumentati di oltre €100/ton da marzo, toccando i massimi degli ultimi dieci mesi in Italia, mentre il 60% dell’aumento è stato raggiunto a maggio.

Allo stesso modo, i prezzi spot di LDPE sono aumentati di oltre €100/ton negli ultimi tre mesi per raggiungere i livelli più alti degli ultimi otto mesi. Inoltre, oltre il 50% dell’incremento complessivo è stato registrato questo mese.

Aumenti su LDPE, LLDPE facilitati da offerta corta

I venditori hanno cercato degli aumenti mensili di €40-50/ton per LDPE e LLDPE nel tentativo di migliorare i margini in Europa, mentre alcuni buyer hanno di recente accettato di pagare aumenti di €40/ton. I player hanno confermato l’offerta corta per questi due prodotti, aiutando così i venditori a ottenere aumenti superiori ai €30/ton del contratto mensile dell’etilene.

Offerta buona tiene sotto controllo aumenti sull’HDPE

Il mercato dell’HDPE film, intanto, è aumentato in maniera costante da marzo, con aumenti complessivi di circa €80/ton in media in Italia, secondo il Price Index di ChemOrbis. Tuttavia l’offerta per i prodotti di HDPE è considerate buona e, di conseguenza, i venditori non hanno potuto spingere per ottenere un miglioramento dei margini in questo mercato. L’indice mostra un aumento di €30/ton a maggio.

Un compoundatore in Germania ha chiuso le trattative di LDPE in rialzo di €40/ton e di €30/ton per HDPE film e iniezione. “I produttori europei potrebbero continuare ad avere un’offerta limitata a giugno e questo potrebbe supportarli nelle negoziazioni, per spingere il mercato ulteriormente in rialzo”, ha affermato.

Statistiche import di LLDPE in forte calo in Francia, Paesi Bassi

Per l’LLDPE, che dipende ampiamente dall’offerta di importazione, le statistiche suggeriscono un calo delle importazioni in Europa. Questo spiega la mancanza di offerta di LLDPE nella regione.

Anche se le importazioni complessive di LLDPE in Germania sono diminuite del 2% tra gennaio e febbraio dall’anno precedente, con circa 51,000 ton, i Paesi Bassi hanno visto un calo drastico sull’anno, pari al 45%, co circa 28,000 ton. In Francia, dove sono state pubblicate le statistiche per i primi tre mesi, le importazioni complessive mostrano un calo anno su anno del 13%, con circa 49,000 ton.

Interruzioni a cracker portano a produzione inferiore di PE

Le interruzioni alla produzione nei diversi cracker regionali hanno portato a una diminuzione della produzione dell’LDPE, come sostenuto da alcuni player. “Diversi buyer hanno limitato gli acquisti. Hanno accettato di pagare i nostri aumenti a causa delle limitazioni all’offerta. Se queste preoccupazioni persisteranno, i mercati potrebbero restare stabili o in rialzo nel breve termine”, ha affermato un trader in Italia.
Prova Gratuita
Login