Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Lavoratori di EPPC (Egitto) ancora in sciopero

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 29/04/2014 (10:59)
Secondo le informazioni dei media locali, i lavoratori del produttore egiziano di PET EIPET hanno iniziato un nuovo sciopero il 28 aprile, dopo l’arresto di tre lavoratori mentre comunicavano le loro intenzioni di sciopero presso una stazione della polizia.

I lavoratori sono stati arrestati sabato 26 aprile, quando si sono recati in una stazione di polizia per comunicare alle autorità uno sciopero programmato, come richiesto dalla Legge sul lavoro del paese. Un avvocato dell’Egyptian Center for Economic and Social Rights (ECESR) ha affermato che, non appena i lavoratori sono arrivati presso la stazione di polizia, il comandante dell’Unità investigativa di Port Said ha ordinato il loro arresto, sulla base di un esposto che la società aveva presentato nei confronti degli arrestati.

La detenzione dei lavoratori, che dovrebbe essere confermata oggi 29 aprile, è stata condannata dai movimenti dei lavoratori come il Centro dei sindacati e dei servizi per i lavoratori (CTUWS) e la Federazione egiziana dei sindacati autonomi (EFITU).

Una fonte di EPPC ha confermato lo sciopero, dicendo "Lo sciopero è iniziato due giorni fa ed è ancora in corso. Le operazioni nell’impianto sono ancora una volta ferme. Tuttavia le parti implicate dovrebbero raggiungere un compromesso entro oggi e ci aspettiamo di poter tornare alla nostra regolare produzione".
Prova Gratuita
Login