Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Libia, riapertura porti petroliferi per aumentare produzione

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 23/06/2015 (15:25)
Secondo quanto riportato dai media, la Libia è in trattative per riaprire alcuni oleodotti e gasdotti verso i porti di Zueitina, Zawiya e Mellitah, che erano stati chiusi a causa degli scontri armati nel paese e delle proteste per la richiesta di posti di lavoro pubblici. Se le trattative avranno successo, la produzione di petrolio del paese aumenterà a circa 800,000 barili al giorno (bpd) rispetto al livello attuale di circa 400,000-460,000 bpd.

Una volta che la produzione petrolifera aumenterà, la National Oil Corporation (NOC) della Libia fornirà gradualmente le scorte al mercato globale per evitare qualsiasi diminuzione dei prezzi del petrolio. La NOC sta inoltre cercando di riaprire il primo e il terzo dei più grandi porti petroliferi del paese, Es Sider e Ras Lanuf, entro quattro o cinque settimane.


E’ stato riportato che la Libia mira ad aumentare la sua produzione di petrolio fino a 1 milione di barili al giorno entro la fine del 2016 e fino a 2.1 milioni bpd nel 2017.

Prova Gratuita
Login