Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Materie prime in calo portano a diminuzioni per PS in Asia

  • 21/04/2017 (11:21)
Il mercato asiatico del PS continua ad essere indifferente alle diverse chiusure degli impianti di materie prime e di derivati nella regione. I fornitori hanno ridotto l’offerta di PS alla Cina e al Sudest Asiatico questa settimana a causa del ribasso dei costi di produzione e della debole domanda da parte dei buyer.

I produttori e i trader di PS hanno applicato delle diminuzioni tra $40-70/ton, con alcuni che hanno dichiarato le loro intenzioni di negoziare ancora sui loro prezzi attuali in caso di controproposte in rialzo poiché le trattative sono scarse in questi giorni. “I trasformatori stanno ancora acquistando sulla base delle loro necessità anche dopo le nostre diminuzioni recenti”, hanno detto i venditori.

I prezzi spot dello stirene sono diminuiti al minimo in 6 mesi recentemente, secondo la media dei dati del Price Wizard di ChemOrbis. I prezzi sono in calo di quasi $75/ton su base FOB Corea settimana su settimana, in seguito ad un piccolo rimbalzo nel mercato dello stirene all’inizio di aprile. Similmente, i prezzi spot del benzene e butadiene hanno registrato una diminuzione di $40-50/ton sulla settimana con gli stessi termini. La ragione principale dietro questi ribassi è stata la diminuzione dei prezzi del petrolio NYMEX, dove i prezzi sono calati per chiudere a $50/bbl a metà settimana.



Fonte: ChemOrbis Price Wizard

Una fonte di un produttore cinese di PS ha riportato di aver diminuito le offerte di $40-50/ton per il GPPS e $50-60/ton per l’ HIPS. “L’offerta locale dello stirene nella parte orientale della Cina resta alta nonostante un leggero calo recente, insieme ai carichi di stirene che sono arrivati nei porti della Cina. Il mercato ha bisogno di tempo per assorbirli. Noi attribuiamo questo al fatto che le indagini ambientali abbiano forzato qualche trasformatore di derivati a ridurre la propria produzione. Speriamo che la domanda dai consumatori di PS migliorerà entro la fine di aprile”, ha dichiarato.

Un produttore di Taiwan ha applicato una diminuzione di $50/ton per sia il GPPS e l’ HIPS ai mercati cinesi e del Sudest Asiatico. Una fonte del produttore ha riportato, “Siamo aperti per altri sconti di $20/ton per il GPPS e di $30-40/ton per HIPS considerando la domanda debole. I buyer stanno acquistando sulla base delle loro necessità oppure rimangono fuori dal mercato. Non hanno fretta di fare nuovi acquisti poiché hanno già acquistato qualche scorta in vista dei fermi impianto a Taiwan, Corea del Sud e Giappone.

Per quanto riguarda l’outlook, i venditori non credono che ci sarà un cambiamento di tendenza nel breve periodo. “I buyer hanno intenzione di limitare i loro acquisti poiché credono che i prezzi di PS abbiano ancora qualche spazio per diminuire a causa del recente calo nei prezzi del petrolio. Noi ci aspettiamo che i fermi impianto in Cina avranno un impatto sulle previsioni poiché il paese si affida alle importazioni”, ha commentato il fornitore.

Un trader in Indonesia ha ricevuto uno sconto di $30/ton sui prezzi di PS questa settimana e ha previsto che sia le offerte di GPPS che di HIPS potrebbero diminuire ancora la prossima settimana a meno che non si verifichi un rimbalzo nel mercato delle materie prime. Un trasformatore nella regione ha confermato, “Siamo restii ad acquistare il PS oggi giorno poiché abbiamo ricevuto due ribassi consecutivi nella settimana dal nostro fornitore del Sudest Asiatico”.

Intanto, un venditore di PS nella Corea del Sud ha deciso di applicare un ribasso di $30/ton sui prezzi di HIPS poiché ha ancora del materiale rimasto dagli imbarchi di aprile. “Nonostante la domanda sia leggermente migliorata rispetto a marzo, non è ancora soddisfacente. Molti impianti di stirene e butadiene sono in manutenzione, ma questo è stato bilanciato dalle scorte elevate ai porti”, ha detto una fonte del produttore.


Prova Gratuita