Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercati PP, PE Europa colpiti da fondamentali deboli, ulteriori cali in vista

di Manolya Tufan - mtufan@chemorbis.com
  • 23/06/2022 (11:00)
Dopo avere chiuso le trattative di giugno con riduzioni a 3 cifre, i player europei di PP e PE si stanno preparando per ulteriori ribassi il mese prossimo considerando l’offerta ampia e la domanda debole. Anche le aspettative dei monomeri sono emerse in calo data la crescente disparità tra i prezzi spot ei livelli dei contratti.

Prezzi spot monomeri inferiori del 16% rispetto a livelli a contratto di giugno

Secondo il Price Wizard di ChemOrbis, i prezzi spot del propilene e dell’etilene sono attualmente il 16% al di sotto rispetto ai livelli della chiusura di giugno a €1600/ton per il propilene e a €1595/ton per l’etilene.

Le aspettative per i monomeri di luglio sono emerse in ribasso di €50-60/ton per etilene e propilene. I prezzi spot dell’etilene e del propilene sono attualmente scambiati alla pari circa a €1370/ton FD NWE dopo avere registrato lievi diminuzioni dall’inizio di giugno.

I player di PP ritengono che il divario tra i livelli a contratto dei monomeri e i prezzi dei polimeri non sarebbe sostenibile dato che i produttori si lamentano dei margini ridotti. Il PPH europeo è stato venduto a €1600/ton FD sui minimi dei range di prezzo nel mese di giugno.

Rialzi di marzo e aprile hanno bloccato i mercati


I prezzi europei di PP e PE hanno esteso i cali al secondo mese a giugno. I player di poliolefina hanno commentato che i forti aumenti di marzo e aprile potrebbero avere portato a una distruzione della domanda. I prezzi hanno raggiunto nuovi record all’epoca dopo che aumenti a 3 cifre ogni mese hanno spinto i prezzi del PP e di alcuni gradi di PE a livelli inattesi.



Sconti consistenti non riescono a stimolare interesse di acquisto
Dal momento che i trasformatori hanno scorte buone, le forti diminuzioni non sono riuscite a stimolare l’attività di acquisto. I venditori hanno ulteriormente ridotto i prezzi per accelerare le vendite, ma senza successo. Alcuni distributori hanno confermato di avere ricevuto ulteriori sconti dai loro fornitori a causa delle scorte elevate e della domanda debole.

I trasformatori in genere si sono attenuti a una strategia di acquisto legata alle proprie esigenze per ridurre al minimo i rischi, citando le aspettative ribassiste per luglio e la disponibilità ampia per alcuni gradi.

I prezzi hanno spazio per ulteriori ribassi, con le aspettative che prevedono cali di €50-100 per il PE e riduzioni superiori per il PP. Le diminuzioni nei prezzi della resina dovrebbero essere maggiori rispetto alle potenziali riduzioni dei monomeri data la disponibilità ampia di polimeri.

Venditori riducono scorte per attività spot debole

La domanda persistentemente debole ha innescato una competizione sui prezzi tra i venditori, che hanno sentito la pressione dell’aumento delle scorte. Sono emerse numerose offerte di diversa origine, con i prezzi non europei che hanno esercitato pressione sui mercati spot regionali. Un player ha affermato, "La domanda nei mercati del Nord Europa è piuttosto debole a causa della pressione competitiva dei fornitori del Medio Oriente".

Anche se i fornitori hanno continuato a segnalare una disponibilità corta dagli Stati Uniti a causa dei problemi logistici persistenti, la loro assenza è stata colmata da una varietà di fonti alternative dal Medio Oriente. I prezzi di esportazione fuori dagli Stati Uniti sono stati nel frattempo messi sotto pressione dalla domanda debole. Le offerte di PE dagli USA per luglio sono emerse €50/ton al di sotto dei livelli di giugno a €1780/ton per l’LDPE film e €1680/ton per l’HDPE film, tutto su base DDP 60 giorni.

LDPE e HDPE b/m sotto maggiore pressione

L’HDPE b/m e l’LDPE film hanno assistito a una pressione più forte rispetto agli altri prodotti. Alcuni trader hanno persino offerto l’HDPE b/m, iniezione e film al di sotto di €1600/ton FD a metà giugno. I prezzi dell’LDPE hanno toccato i minimi da febbraio, secondo il Price Index di ChemOrbis. I dati hanno anche suggerito che i mercati del PPH e del PPBC inj. hanno toccato il minimo di circa 15 mesi a giugno.

Nel frattempo, il mercato dell’mlLDPE C6 film è diventato più bilanciato dopo diversi mesi di carenza di materiale.

I buyer torneranno a riempire le scorte?

I player sono curiosi di sapere fino a che punto i prezzi continueranno a scendere considerando che i costi di produzione ancora elevati hanno indotto i produttori di polimeri a pensare a dei tagli dei tassi per riequilibrare i livelli di offerta e preservare i margini.

La stragrande maggioranza dei player ritiene meno probabile che i trasformatori tornino a rifare le scorte prima della stagione estiva considerando la fiducia dei consumatori più debole. L’aumento dell’inflazione e il sentimento economico complessivamente negativo continuano a mantenere limitati i consumi finali. Inoltre, i costi delle utenze sono tornati a salire dopo che la Russia ha ridotto i flussi di gas verso l’Europa, cosa che ha devastato le attività manifatturiere.

Questo vale a dire che la domanda potrebbe non riprendersi in modo significativo verso il periodo estivo, quando gli impianti di produzione faranno delle fermate per manutenzione programmata. Tuttavia, l’attività di trading potrebbe prendere slancio solo se i buyer decidessero di rifornirsi per il periodo successivo alle ferie, ovvero settembre, approfittando dei prezzi bassi della resina.
Prova Gratuita
Login