Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercati PP, PE Turchia estendono trend rialzista a dicembre

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 27/11/2020 (11:43)
I mercati delle poliolefine della Turchia sono stati influenzati da fattori rialzisti negli ultimi giorni di novembre. Nuovi aumenti su PP e PE da parte dei fornitori sono all’orizzonte nonostante la salita dei casi di COVID-19 e le conseguenti parziali restrizioni adottate.

I fattori rialzisti che hanno sollevato l’outlook sono i seguenti:

· Disponibilità in calo per problemi logistici

· Cresce ulteriormente pressione rialzista dalla Cina

· Notizia su vaccini spinge il petrolio in rialzo di $3-4/bbl in una settimana

· Noli in rialzo, materie prime supportano venditori



Mercati restano indietro rispetto alla Cina nonostante trend rialzista degli ultimi 7 mesi

I prezzi di PP e PE in Turchia hanno seguito un trend per lo più rialzista dal mese di maggio ma gli aumenti sono rimasti indietro rispetto al mercato dell’import in Cina. Di conseguenza, la pressione rialzista dalle offerte in crescita in Cina si è fatta sentire ulteriormente sui venditori della Turchia.

Tra le ragioni principali che hanno limitato i forti aumenti nei mesi precedenti c’è stata soprattutto la forte volatilità della lira turca. Il cambio USD/Lira turca è cresciuto ai massimi storici di 8.54, mentre il cambio Euro/Lira turca ha toccato i 10 nei primi giorni di novembre. Dopo l’aumento dei tassi più forte degli ultimi due anni da parte della Banca Centrale, la lira ha recuperato parte delle perdite.

La svalutazione precedente della lira aveva tenuto sotto scacco la domanda per molti trasformatori nel paese, soprattutto se non dipendenti dall’export. Gli acquisti erano limitati al minimo, fatta eccezione per i trasformatori di determinati prodotti le cui esportazioni sono andate bene, come i tappeti.

Durante novembre, la domanda di PP fibra e LDPE è stata molto buona mentre l’LLDPE ha mostrato la performance più debole per la maggior parte del mese. Secondo i dati medi settimanali ottenuti dal Price Index di ChemOrbis, il mercato import della Turchia è commercializzato ancora in calo di $70-100/ton rispetto ai livelli prevalenti in Cina per quanto riguarda LLDPE e LDPE. Il premio dell’HDPE e del PP omo non supera i $30/ton.

I successivi aumenti da parte del produttore domestico Petkim hanno contribuito al trend rialzista nei mercati di PP e PE.

Prezzi in rialzo da produttore saudita in Cina attirano l’attenzione

Un produttore dell’Arabia Saudita è stato abbastanza coraggioso da applicare forti aumenti per dicembre alla Cina. Il produttore ha alzato le sue offerte di $200/ton per l’ LDPE film, di $100/ton per l’ LLDPE C4 film, di $80/ton per l’ HDPE film e di $130/ton per il PP omo rafia mese su mese. La notizia ha scosso i mercati turchi giovedì.

L’apprezzamento dello yuan cinese rispetto all’USD ha continuato a stimolare la domanda di carichi di PP e PE importati dai buyer nel paese. La mancanza di carichi statunitensi in seguito all’uragano ha mantenuto i volumi di PE da oltre oceano ristretti, mentre il commercio globale di poliolefine era già stato interrotto dalla mancanza di navi e container in Asia.

“Attribuiamo i recenti aumenti alla crescita dei mercati cinesi, dato che il paese acquista da settimane ingenti quantità. La seconda ondata di pandemia e un numero ridotto di navi hanno alimentato i timori tra i buyer che potesse essere difficile soddisfare i loro bisogni, il che ha aumentato la domanda in Turchia ".

Un grande trasformatore



Impennata in Cina, aumenti dei noli hanno portato i venditori a chiudere le vendite di novembre

I grossi trader hanno avuto difficoltà nel chiudere i nuovi prezzi a causa di veloci rialzi in Cina e aumenti dei tassi di nolo, mentre la maggior parte di loro si è astenuta dall’esprimere offerte ufficiali fino alla prossima settimana. “I prezzi di PP e PE sono aumentati rispetto al primo giorno lavorativo di questa settimana in linea con la diminuzione delle scorte. Abbiamo deciso di chiudere prima le nostre vendite di novembre per valutare l’impennata in Cina ", ha detto uno di loro.

Come nota a margine, i partecipanti hanno affermato questa settimana che i trasformatori possono utilizzare i loro documenti di riesportazione per procurarsi carichi sauditi senza alcun problema poiché è stata risolta una controversia commerciale precedente e non ufficiale. Ciò ha stimolato le speranze che l’offerta dal paese alla Turchia possa migliorare nei prossimi giorni.

Rialzo in Cina, aumento tassi di nolo spingono venditori a chiudere vendite di novembre

I grandi trader hanno avuto difficoltà a stabilire i loro prezzi nuovi a causa dei rapidi aumenti in Cina e dei tassi di nolo in rialzo, mentre la maggior parte di loro si è astenuta dal dare voce a qualsiasi offerta ufficiale fino alla prossima settimana. “I prezzi di PP e PE sono aumentati rispetto al primo giorno lavorativo di questa settimana in linea con la diminuzione delle scorte. Abbiamo deciso di chiudere prima le nostre vendite di novembre per valutare l’impennata dei prezzi in Cina", ha affermato uno di loro.

Nel frattempo, i player hanno affermato questa settimana che i trasformatori possono utilizzare i documenti di riesportazione per acquistare carichi sauditi senza alcun problema dato che è stata risolta una precedente disputa commerciale e non ufficiale. Questo ha stimolato le speranze che l’offerta dal paese per la Turchia possa migliorare nei prossimi giorni.

Catena materie prime dà sostegno a PP, PE

I prezzi delle olefine in Asia /a>nel mercato spot hanno contribuito al sentimento forte dato che hanno applicato degli aumenti durante questa settimana. Sia i prezzi di etilene che propilene si sono avvicinati alla soglia di $1000/ton CFR Cina sulla scia della disponibilità limitata e della domanda buona.

Inutile dire che i benchmark globali del petrolio che hanno registrato aumenti di $3-4/barile settimana su settimana dato l’ottimismo sui vaccini hanno mantenuto il sentimento rialzista per le materie prime.

Guardando all’Europa, le aspettative per dicembre sono state determinate dalla posizione rialzista dei fornitori a valle considerando alcuni problemi di produzione, in particolare per l’LDPE. Nel frattempo, i prossimi contratti di etilene e propilene sono attesi stabili o in leggero rialzo. "I venditori di poliolefine hanno applicato alcuni aumenti entro la fine di novembre o chiuso il portafoglio ordini considerando il miglioramento del sentimento in tutta la regione", ha affermato un player.
Prova Gratuita
Login