Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercati asiatici PS ai minimi degli ultimi 10 anni, ABS ai minimi da 4

di Ufficio Redazione ChemOrbis - content@chemorbis.com
  • 26/03/2020 (11:49)
In Cina e Sudest Asiatico, i prezzi di PS e ABS di importazione sono diminuiti ancora a causa della combinazione tra la domanda colpita dagli effetti del virus e i costi in calo delle materie prime. Anche se l’attività industriale sembra essere in crescita per il numero di casi in calo in Cina, la domanda in Asia resta debole, hanno osservato i player.

“Con altri paesi del Sudest Asiatico in lockdown, il nostro export ha subito un forte colpo. I future del petrolio in calo, intanto, stanno spingendo i costi delle materie prime in diminuzione. I buyer fanno controfferte in ribasso anche dopo le recenti diminuzioni di prezzo”, ha commentato un produttore del Sudest Asiatico.

Mercati import ai minimi degli ultimi anni

I dati del Price Index di ChemOrbis mostrano che la media settimanale dei prezzi di GPPS e HIPS iniezione su base CIF Cina/SEA sono scesi ai minimi da marzo 2009. I prezzi dell’ABS di importazione con gli stessi termini di pagamento sono ai minimi degli ultimi quattro anni.



Quanto hanno perso PS, ABS dall’inizio del 2020? E petrolio e materie prime?

Secondo i dati del Price Index di ChemOrbis, le medie settimanali dei prezzi di GPPS, HIPS e ABS iniezione su base CIF Cina/SEA sono diminuite di circa il 10-12% rispetto a inizio gennaio.

Dall’altra parte, sono state registrate diminuzioni maggiori nei mercati delle materie prime.

I dati suggeriscono che i future del petrolio WTI sul NYMEX hanno perso un significativo 61% da inizio gennaio. I prezzi spot di stirene e butadiene su base CFR Cina, intanto, sono diminuiti di circa il 36-37% nello stesso periodo.

Player discutono del futuro di PS e ABS

La maggior parte dei player si aspetta che il sentimento debole persista nel breve termine a causa dei costi in forte calo e del COVID-19.

“Crediamo che un recupero sostenibile dei prezzi del PS non sia possibile, visto l’impatto del coronavirus sull’economia globale. Molti paesi stanno adottando misure senza precedenti, applicando lockdown per rallentare la diffusione del COVID-19. E questo sta ostacolando il commercio a livello globale”, ha affermato una fonte di un produttore di Taiwan.

Un trader della regione ha poi commentato “La domanda di ABS potrebbe restare debole perché questo prodotto è maggiormente usato per la manifattura di diverse componenti esterne e interne dei veicoli commerciali e per passeggeri. L’epidemia ha colpito fortemente il settore auto”.

Secondo altri, potrebbe esserci un segnale positivo per il mercato del PS del Sudest Asiatico grazie al Ramadan, il mese di digiuno dei musulmani. “Speriamo che ci sia una ripresa della domanda ad aprile perché i paesi musulmani inizieranno il mese di digiuno del Ramadan”, ha osservato un venditore della regione. Sia Indonesia che Malaysia hanno un’ampia fetta di popolazione di religione musulmana.

Un altro fattore che dà un po’ di speranza è il fatto che i nuovi casi di COVID-19 in Cina sono in calo. I player riportano che l’attività di business sta migliorando perché il paese sta tornando alla normalità. Dopo l’intensificarsi delle misure di quarantena durate due mesi, i funzionari cinesi hanno messo fino al lockdown della regione dell’Hubei il 24 marzo.
Prova Gratuita