Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercati asiatici PS restano in aumento nonostante domanda debole e petrolio

  • 26/06/2017 (10:59)
La scorsa settimana i prezzi import di PS hanno guadagnato terreno in Cina e nel Sudest Asiatico, in linea con i tentativi di aumento di alcuni produttori principali per l’offerta corta. Tuttavia, nonostante gli sforzi dei venditori di mantenere il mercato in rialzo, la sostenibilità degli aumenti è stata messa in discussione per i costi del petrolio in calo e la domanda debole.

Secondo il Price Index di ChemOrbis, i prezzi import di GPPS e HIPS hanno registrato aumenti complessivi di circa $90-100/ton in media da metà maggio sia in Cina che nel Sudest Asiatico.

Nonostante il trend in costante aumento in Asia, è stata riportata una domanda fiacca di PS in Cina per la fine dell’alta stagione e per la scarsa attività di acquisto dei buyer per i prezzi in calo del petrolio e dei future. La domanda è considerata più debole nel Sudest Asiatico per la stagione delle piogge e il mese del Ramadan che hanno portato a una contrazione drastica della domanda regionale nelle ultime due settimane.

Un trader in Indonesia ha riportato che le offerte di PS dalla Corea del Sud sono incrementate di circa $10-30/ton sulla settimana, affermando: "tuttavia i buyer regionali non sono interessati a fare nuovi acquisti per ora in quanto sta iniziando la Festività di Eid e la maggior parte dei player sarà inattiva per circa due settimane. Inoltre, pensiamo che lo stirene possa perdere altro terreno in quanto i future del petrolio hanno toccato di recente i minimi annuali".

Il petrolio NYMEX e Brent sono rimasti sotto la soglia di $50/barile per le ultime tre-quattro settimane. Secondo Reuters, nella prima metà dell’anno il petrolio ha mostrato il calo più drastico dal 1997, perdendo il 20% del valore.

Intanto, un produttore del Sudest Asiatico ha osservato: "i prezzi di PS potrebbero incrementare leggermente al termine della Festività di Eid, tuttavia non siamo sicuri che il trend in rialzo possa continuare in quanto la domanda è debole e i costi sono in calo".

In Cina, un trader ha riportato che settimana scorsa due produttori taiwanesi hanno applicato incrementi settimanali di circa $40-50/ton sulle loro offerte. Una fonte di un produttore taiwanese ha commentato : "pensiamo che il recente aumento del PS sia legato solo alle speculazioni per l’offerta limitata piuttosto che alla domanda reale" .
Prova Gratuita