Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercati chiave dell’ABS su nuovi massimi per limitazioni dell’offerta

di Merve Madakbaşı - mmadakbasi@chemorbis.com
  • 13/11/2020 (12:38)
I mercati globali di ABS hanno visto un trend rialzista nella prima metà di novembre sulla scia dei volumi ancora corti. I costi delle materie prime in rialzo e la crescita della domanda dai settori degli elettrodomestici e dell’auto hanno aiutato i venditori nelle loro richieste di aumento.

· Offerta corta dà buoni margini ai produttori di ABS
· Poco probabile un immediato sollievo sull’offerta
· Forti aumenti tengono buyer sulle spine

Materie prime supportano aumenti dei venditori

I prezzi dello stirene sono aumentati a livello globale da inizio ottobre, mentre il trend rialzista ha acquisito velocità verso metà novembre in risposta all’offerta più corta e ai mercati del petrolio in salita.

Un’interruzione inattesa alla produzione di LG Chem in Corea del Sud ha rafforzato le limitazioni. Secondo il Price Wizard di ChemOrbis, i prezzi spot dello stirene sono aumentati di quasi $130/ton per toccare i $1100/ton sia su base FOB Corea del Sud che CFR Cina rispetto a inizio novembre. Le ultime cifre indicano che sono i massimi degli ultimi due anni.

Anche i prezzi spot dello stirene su base FOB NWE sono aumentati ai massimi degli ultimi nove mesi, a circa $890/ton, un aumento di $45/ton (5%) in due settimane.

ABS coreano testa nuovi massimi in Cina

Il mercato di importazione in Cina ha preservato il trend rialzista questo mese, fatta eccezione per un breve periodo di stabilità a inizio novembre. I prezzi in salita di stirene e butadiene in Asia hanno incoraggiato i fornitori a cercare nuovi aumenti, portando i prezzi di ABS naturale a $2300/ton CFR Cina questa settimana.

Un trader ha osservato “L’offerta limitata ha portato a una nuova serie di aumenti sull’ABS questo mese. Inoltre, la domanda migliore per elettrodomestici e auto ha dato ulteriore supporto al mercato”. Tuttavia, alcuni player hanno riportato che la domanda dai player cinesi si è raffreddata questa settimana in risposta ai recenti aumenti.

L’offerta corta ha fatto sì che i margini dei produttori toccassero i livelli più alti da quando ChemOrbis ha iniziato a riportare i dati sulle offerte dall’Estremo Oriente alla Cina nel 2008.



Offerte spot superano i €1600/ton sui massimi in Europa

Il mercato dell’ABS in Europa è aumentato ancora a novembre e con maggiore rapidità, con i venditori che inizialmente hanno cercato aumenti a tre cifre mese su mese. Le offerte spot di ABS si sono avvicinate o hanno superato la soglia dei €1600/ton FD sui massimi nel mercato locale dell’Italia.

Secondo i dati medi settimanali del Price Index di ChemOrbis, i prezzi spot hanno oscillato attorno ai massimi degli ultimi 18 mesi in Italia e nord Europa questa settimana. Inoltre, i venditori stanno ottenendo dei buoni margini per la disponibilità ridotta, come si può vedere dal grafico che segue.



I player hanno indicato la mancanza di carichi di importazione come causa degli aumenti notevoli e hanno affermato “I costi di spedizione più bassi hanno fatto sì che i produttori di ABS dell’Estremo Oriente spostassero i carichi verso la Cina, riducendo i volumi di importazione per l’Europa. Il numero ridotto di navi si aggiunge a questa situazione.

Anche se un produttore di stirenici nel nord Europa ha ripreso la produzione lo scorso mese, le consegne di ABS devono ancora tornare alla normalità visti anche gli ordini arretrati, hanno affermato i player.

La domanda dal settore dell’auto è cresciuta gradualmente nelle ultime settimane. Inoltre, i trasformatori hanno riportato un numero soddisfacente di offerte anche per gli elettrodomestici. Allo stesso tempo, resta da vedere se le nuove restrizioni legate alla seconda ondata della pandemia peseranno sul business sul lungo termine.

Turchia vede volumi export ridotti da Estremo Oriente, Europa

I prezzi di ABS di importazione in Turchia hanno seguito il trend poiché le allocazioni da Europa e Asia sono state piuttosto limitate anche questo mese.

“Abbiamo ottenuto aumenti superiori a €200/ton questo mese per le allocazioni ancora ridotte dall’Europa. La nostra richiesta di volumi aggiuntivi non è stata accettata”, ha riportato un agente di una fonte regionale.

Per l’origine coreana, un player della Turchia ha riportato a ChemOrbis “Siamo riusciti a ricevere una piccola quantità di ABS iniezione dopo aver pagato aumenti di circa $100/ton, in linea con i forti aumenti in Asia”. Offerte di ABS naturale dalla Corea fino a $2000/ton CFR Turchia sono emerse a fine settimana per le nuove spedizioni.

I player hanno attribuito gli aumenti alla pressione rialzista in atto in Cina, mentre si interrogano sulla sostenibilità degli aumenti nel medio termine. “I prezzi di ABS sono difficili da sostenere. Temiamo che l’offerta ridotta si protragga anche a dicembre”, ha osservato un trader.
Prova Gratuita
Login