Skip to content

Opzioni Filtro
Testo :
Criteri Ricerca :
Regione/Paese :
Gruppo Prodotto/Prodotto :
Tipo Notizia :
Preferiti:
 

Mercati europei PP e PE, continua pressione ribassista

  • 08/06/2017 (11:13)
La pressione ribassista sui mercati di PP e PE prevale in Europa, per l’offerta ampia e la domanda debole. Alcuni trader in Europa hanno anche ridotto le offerte di giugno con diminuzioni maggiori rispetto al calo mensile dei rispettivi monomeri, nel tentativo di allinearsi con il livello di mercato.

Mentre non sembrano possibili dei tentativi di aumento, i player si aspettano un outlook da stabile a in calo per il medio termine viste le condizioni deboli del mercato, i costi in calo del petrolio e la bassa stagione per molte applicazioni, oltre che per il rallentamento dell’attività di trading durante i mesi estivi. Molti trasformatori hanno affermato "Le diminuzioni maggiori potrebbero essere frenate solo da un incremento della domanda".

I risultati dei venditori sono stati riportati come scarsi negli ultimi due mesi, poiché i buyer evitano i nuovi acquisti, in attesa di diminuzioni. Anche se la domanda è leggermente migliorata nella prima settimana di giugno a causa della necessità dei buyer di rifornire le scorte, secondo molti player tornerà a diminuire.

Nel mercato del PE un produttore di tubi ha osservato "Le offerte iniziali di giugno sono emerse con diminuzioni pari al calo dell’etilene, tuttavia potrebbero emergere nuovi sconti durante il mese, visto che la domanda è inferiore del 20% rispetto a maggio. L’applicare ulteriori diminuzioni o meno dipenderà dall’entità della pressione dalle vendite da parte dei venditori".

Un rivenditore in Italia ha commentato "Il mercato è ancora debole perché i trasformatori non sembrano avere fretta di acquistare. Ci aspettiamo quindi nuove diminuzioni nei prossimi tre mesi. Abbiamo attese di ribasso per la seconda metà dell’anno, anche grazie al possibile aumento dei livelli di offerta, a causa delle nuove capacità di PE pronte per essere avviate in India e negli USA".

Nel mercato del PP un trasformatore ha affermato "Questo è un mercato dei buyer, da una parte le attese di ribasso del propilene e dall’altra l’offerta ampia ci supportano nelle negoziazioni".

Un produttore del nord Europa ha iniziato a offrire con diminuzioni in linea con il calo del propilene nel mercato a contratto. Una fonte di un produttore ha riportato "Non ci aspettiamo grandi cambiamenti fino ad agosto".

Un buyer in Italia ha confermato "Anche se i nostri fornitori regolari stanno offrendo con diverse diminuzioni, non sono disposti ad abbassare i livelli al di sotto della soglia dei €1100/ton per il PP omo. Inoltre il trend debole potrebbe continuare durante la stagione estiva".
Prova Gratuita